Utente 464XXX
Buonasera a tutti quello che avranno la gentilezza di rispondermi ..Esiti arrivati! Vi prego aiutatemi a capirci qualcosa!
Attendo Vostre nuove
Grazie

Volume eaiculato: 2,2
Numero spermatozoi x eiaculato: 26.400.000
Numero spermatozoi per ml: 12.000.000
Agglutinazione:<10%
Cellule rotonde per ml: 900.000

Motilità tot. %: 37
Motilità progressiva %: 20
Motilità non progressiva%: 17
Immobili: 63%

Forme normali%: 2
Forme abnormi%: 98

Anomalia testa%: 92
anomalia tratto intermedio%: 4
Anomalia coda %: 2

Totale spermatozoi mobilità progressiva ml: 2.400.000
Totale spermatozoi mobilità progressiva x eiaculato: 5.280.000
Swelling test: 74
Epson test: 79

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

l'esame inviato sembra presentare un numero, una motilità e una morfologia degli spermatozoi non nella norma.

Bisogna ora sentire in diretta sempre il vostro andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera poi avere altre informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una dispermia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 464XXX

Grazie mille lettore,
anche la motalità e la quantità non sono sufficienti?
a parer suo con uno spermiogramma di questo tipo, si può rimaner gravide anche senza aiuti tipo pma?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Mai dire mai ma risenta ora in diretta il suo andrologo di riferimento che si spera abbia chiare conoscenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com