Utente 487XXX
Buonasera,
Sono un ragazzo di 35 anni affetto da ipp con curvatura di 25 gradi a sx e fibrosi diffusa ad entrambi i corpi cavernosi...ora il dottore dal quale sono in cura mi ha proposto il trattamento con xiapex che ha detta sua può dare ottimi risultati...vorrei però sapere se questo farmaco può essere utile nel curare la fibrosi nel complesso
Inoltre cercando sul web ho letto dell’utilizzo delle PRP ma ho visto che ci sono pareri discordanti
Grazie a chi vorrà delucidarmi

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

lo xiapex riesce a "rammolire" la placca consentendo un raddrizzamento del pene ma non ha nessuna azione sulla fibrosi cavernosa.
valuti altre ipotesi terapeutiche
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Cosa intende per altre ipotesi terapeutiche?
Ho già provato la ionoforesi senza successo.
Tra le varie possibilità non ho preso in considerazione le PRP e le onde d’urto
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore

a mio parere il problema che lo specialista ed il paziente si dovrebbe porre è?
1.Si vuole eliminare la fibrosi in un pene che continua ad avere erezioni accettabili e possibilità penetrative ?
2.La fibrosi impedisce una adeguata rigidità e capacità penetrativa al pene impedendo dei corretti rapporti sessuali ?
Nel primo caso le dico che , a mia conoscenza, non esistono terapie, trattamenti, inoculazioni,....capaci di modificare la struttura da fibrotica a normale.
Nel secondo caso il paziente potrebbe recuperare ottimali erezioni e capacità sessuali con le FIC di PGE1 o con l'impianto protesico.
Sabato debbo operare un maschio di 32 anni che non riesce ad avere erezioni valide con viagra e consimili, che rifiuta categoricamente di utilizzare le FIC con PGE1 e miscele anche perchè non sostanzialmente efficaci e che non vuole assolutamente rinunciare alla possibilità di avere rapporti sessuali con le sue donne. Con un impianto protesico semirigido riavrà un pene assolutamente capace di penetrare , che non può essere visto dall'esterno, che non impedisce attività sportiva semplicemente evitando di girare nudo per casa o fuori casa ma solo con la sua o sue donne.
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 487XXX

Per ora non ho alcun tipo di deficit erettile ma il dolore è sempre persistente e soprattutto a pene flaccido in più sento al tatto i corpi cavernosi come se dentro avessero la ”sabbia” e da quello che ho capito dall’ultima visita dovrebbe essere la fibrosi...quindi mi sta dicendo che non è possibile fermare o addirittura guarire la fibrosi? perché allora il mio andrologo mi ha proposto lo xiapex?
Non mi sento assolutamente pronto per una protesi alla mia età...non faccio altro che toccarlo sempre per sentire se le placche sono aumentate...è diventata un’ossessione
Scusi lo sfogo