Utente 481XXX
Salve Dottori,

da quasi un anno avverto sul corpo cavernoso sinistro un dolore/bruciore (che aumenta per un paio di giorni dopo la masturbazione), soprattutto a pene flaccido (un po' meno a pene eretto) e al tatto la comparsa di un "cordoncino duro e nodoso" vicino e parallelo al corpo spongioso, con un leggero incurvamento verso sx. Mi sono recato da diversi urologi che però mi hanno dato pareri diversi:

1° urologo: nulla di percepibile al tatto, ecografia basale: corpi cavernosi di normale morfologia.

2° urologo: 1a visita: nulla al tatto, ecografia basale: assenza di placche, tessuto cavernoso nella norma. Mi prescrive Rigentex e Propolix forte per 3 mesi (senza risultati!). 2a visita: tutto normale, riferisco difficoltà minzionali in concomitanza con questi sintomi, mi prescrive Prostafix forte, Benur (nonostante la prostata sia OK: cc 18), Trental (Benur e Trental li ho subito sospesi per effetti collaterali immediati)

3° urologo: ecografia basale: niente, microcalcificazioni prostatiche, al tatto "ammette" la presenza a sx. di una parte indurita ma non sembra preoccuparsene, mi prescrive spermiocoltura+abg+ricerca candida+clamidia, tutto negativo!

4° urologo (a Catania, Dott. Giammusso): ecografia dinamica (2 mg di Alprostadil a dx.): negativa per lesioni induratio penis, area di fibrosi estesa in sede dorso-laterale sx., segni di nevralgia del nervo pudendo sx. (non diagnosticati dagli urologi precedenti). Mi prescrive acido lipoico+acetil carnitina (sospeso per effetti collaterali: difficoltà respiratorie e conati di vomato, subito scomparsi con la sospensione del farmaco). Da 4 mesi, dal giorno esatto in cui mi ha praticato l'iniezione, avverto quotidianamente un bruciore/senso di calore intorno alla sede dell'iniezione, al tatto il tessuto è indurito e all'erezione si è formata come una cavità in prossimità del glande e una maggiore curvatura. Il Dott. mi ha assicurato che la "punturina" è completamente innocua, non può creare placche. A destra, molti anni fa, mi furono diagnosticate in quella zona diverse piccole placche provocate da microtraumi, oggi scomparse, trattate tramite ionoforesi. Il mio dubbio è che l'iniezione abbia potuto riattivare la malattia, ovvero scatenare un'infiammazione. Il Dott. mi consiglia anche uroflussometria perché riferisco difficoltà minzionali da quando ho questo "cordoncino", anche se esclude categoricamente il nesso tra le due cose. Risultati: Tempo di minzione e di flusso 47s. Tempo al flusso max 0,2s. Flusso max 18,7ml/s. Volume al flusso max. 145ml. Flusso medio 7,2ml/s. Volume tot minzione 339ml. Assenza di RPM; ma al termine della minzione, mi rimane un po' di urina nell'uretra che ho difficoltà a espellere, come se rimanesse intrappolata in corrispondenza di quell'area fibrotica, è possibile che questa cicatrice possa ridurre l'elasticità dell'uretra o del corpo spongioso?

Ho speso finora un sacco di soldi per visite specialistiche private. Non so più a chi rivolgermi. Cosa mia consigliate?

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,
continui ad affidarsi al dottor giammusso
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie per la risposta! Le faccio ancora alcune brevi domande. Come le sembra l'uroflussometria? È possibile che vi sia interazione tra presenza di fibrosi e difficoltà di minzione (fenomeni comparsi contemporaneamente)? E delle conseguenze immediate (dolore/calore/fitte, indurimento, curvatura - a distanza di mesi) di una singola iniezione intracavernosa? Grazie ancora se vorrà rispondere.
Cordiali saluti!

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

UroFlussimetria esclude ostruzioni urinarie
cerchi di non "analizzarsi" troppo e segua i consigli dello specialista
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org