Utente 293XXX
Salve,
scrivo per avere una delucidazione. Sono un ragazzo di quasi 30 anni, peso 73 chili e sono alto 1,76.
Da circa 3 mesi e mezzo avverto uno scarso desiderio sessuale che, tra l'altro, mi sta portando grosse difficoltà con la mia ragazza.

Oltre alla mancanza di voglia ho notato che, in questo lasso di tempo, sono calate anche le erezioni spontanee che spesso avvenivano durante la giornata. Le erezioni mattutine si stanno manifestando ma sono capitate delle mattine in cui non ne ho avute (per fortuna poche volte).
Rispetto al passato ho anche meno voglia di masturbarmi, non mi viene proprio il desiderio di farlo, e prima invece ne avevo molta voglia.
Tengo a precisare che tutto è iniziato dopo un forte attacco di panico che ho avuto 3 mesi fa e che mi ha portato ansia e tutta una serie di sintomi per fortuna di lieve entità. Un'esperienza che, però, non nego che mi ha traumatizzato molto.

Ho voluto, per mia curiosità, fare un controllo dei livelli di testosterone e di prolattina. Poiché ho una ginecomastia appurata anche da visita endocrinologica, ho voluto fare un check anche di questo valore perché 4 anni fa mi uscì molto alta salvo poi, aver ripetuto il test e aver avuto un valore normale.
In ogni caso, il test di pochi giorni fa ha dato questi risultati:
Testosterone: 460,1 ng/dL
Prolattina: 7,5 ng/mL

Ora, la mia domanda è: la mia mancanza di desiderio può essere causata da un livello basso di testosterone per la mia età (29/30 anni) oppure è dovuta semplicemente al mio stato ansioso di questo periodo?
Attendo una vostra risposta, speranzoso che possa essermi d'aiuto.
Grazie.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,le erezioni spontanee,diurne e/o notturne non hanno,nel suo caso,alcuna valenza né diagnostica né prognostica.I vaori del testosterone,ancorchè normale per la sua età,esprimono unicamente la valenza quantitative dell'ormone e non qualitativa.La instabilità psichica,testimoniata agli attachi di panico,può incidere in maniera importante sull'equilibrio psico-neuro-vasculo-ormonale che promuove e sostiene la eccitazione sessuale maschile.Ne discuta con lo specialista reale di riferimento.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 293XXX

Grazie per la risposta Dottor Izzo. In base alla risposta che mi ha dato, per specialista reale di riferimento si riferisce a uno psicologo? O fa riferimento sempre a un andrologo?
Grazie ancora e saluti.

[#3]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un andrologo.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it