Utente 256XXX
Buongiorno,
Io e mio marito cerchiamo un bimbo da ormai 5 anni.
Io 38 e lui 44 anni.
Abbiamo già fatto tentativi di pma purtroppo falliti.
Dal suo ultimo spermiogramma e visita andrologica ci è stato detto che i fallimenti sono associati a necrozoospermia e iperframmentazione dna e si è sottoposto a tese dove sono state recuperate 6 paillettes a detta dell'andrologo di ottima qualità!
Spermiogramma 8.6 milioni 2% forme normali eosin 51% no leucospermia capacitati 7 milioni 30% attivati mar negativo dfi 28%.
Abbiamo fatto un primo tentativo con il seme recuperato dal testicolo che purtroppo non ha prodotto buoni risultati.
12 ovociti prelevati 8 fecondati 3 si sono sviluppati, due trasferiti e uno non è arrivato allo stadio di blastocisti e l'esito ovviamente negativo.
Adesso vi chiedo:
- il liquido recuperato dai testicoli dovrebbe essere di buona qualità?
-la fecondazione degli ovociti doveva essere maggiore
- ha avuto senso effettuare una tese o con quel seminale non abbiamo speranza
Ve lo chiedo perchè in termini di fecondazione ci aspettavamo un risultato migliore, non abbiamo notato differenza tra l'ulilizzo del seme fresco e quello recuperato da tese.
Grazie e saluti

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.ma utente

Nella necrozoospermia gli spermatozoi sono presenti nell’eiaculato ma, non essendo vitali, non sono utilizzabili per le tecniche di procreazione assistita, quindi in questi casi l’unico modo per ottenere spermatozoi vitali è prelevarli dal testicolo. Tuttavia riguardando la sua storia clinica dai precedenti post si evince che suo marito aveva circa due anni fa uno spermiogramma nella norma e un indice di frammentazione del 32%, quindi in questo periodo deve essere subentrato qualcosa (patologia, farmaco ecc.) che ha peggiorato la situazione e questo è molto strano in una coppia seguita per problemi di fertilità.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 256XXX

Sinceramente nessuno ci aveva mai parlato di necrozoospermia...adesso abbiamo cambiato centro e l'andrologo che lo ha visitato ci ha detto che una soluzione poreva essere la tese.
Nei testicoli gli spermatozoi non sono nè morti nè frammentati? Di regola dovrebbero essere buoni! Abbiamo ottenuto solo un 37% di fertilizzazione...mi sembra un pochino scarso come risultato.
Grazie

[#3]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non mi sembra che nessuno gliene avesse mai parlato infatti lei ha scritto nel precedente........."Dal suo ultimo spermiogramma e visita andrologica ci è stato detto che i fallimenti sono associati a necrozoospermia e iperframmentazione dna........" infatti sarebbe stato illogico proporle una TESE se non ci fosse stata una necrospermia.

Nei testicoli di un necrospermico si possono trovare spermatozoi vitali e meno frammentati rispetto a quelli presenti nel liquido seminale.

Non ci sono regole ma fatti e mi sembra che la situazione che ha incominciato a descrivere da qualche anno sia in continuo peggioramento.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it