Utente 549XXX
Buongiorno
Vi prego ho un problema un po' serio

Ieri mattina ho iniziato ad avere un po' di erezioni ( per lo più volontarie )
Sono un po' stressato in questo periodo e cercavo di calmarlo un po'
Il fatto è che senza rendermene conto ho continuato a masturbarmi per tutto il giorno ( non continuamente ma anche tante volte in un'ora per poco tempo ciascuna )
Non ho trovato riscontri spiacevoli ma quando in serata mi sono reso conto della cosa mi sono fermato
Sono in terapia antiepilettica con 1000mg di carbamazepina die, pressione arteriosa genericamente sui 130-139
Con la mia terapia di solito ho un'orgasmo al mese ( massimo 2 )
Comunque mi sono fermato ieri sera prima di cena e poi basta sono andato a letto

Oggi durante il pranzo ho avuto un po' di annaspamento ma è sparito in un paio di minuti

Adesso ne ho già avute due da dopo pranzo ( non involontarie ) ma sento che ho bisogno di farlo ma la cosa più assurda è che non cerco di raggiungere l'orgasmo, cerco solo di massaggiare in erezione per qualche minuto e poi mi fermo per poi riprendere dopo un po'

Volevo sapere:
una cosa del genere può creare problemi dal punto di vista pressione/cuore? Ho sofferto già di piccoli episodi di pressione alta in passato soprattutto legati al caldo d'estate ma anche a stress in altri periodi
per la mia situazione, qual è il numero massimo di volte al giorno consentito per una masturbazione da qualche minuto senza significative ripercussioni dal punto di vista cuore/pressione? Ripeto che non ho problemi a raggiungere l'orgasmo ma cerco di rimandarlo il più possibile per durare di più

Grazie

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore
la masturbazione non "fa male" ma l'eccesso di masturbazioni può creare problemi psicologici e fisici
Stimolare il pene cercando di eviatre la eiaculazione potrebbe creare qualche problema prostatico.
Con la masturbazione la prostata viene indotta a produrre il suo secreto che dovrebbe scaricare all'esterno. il fatto di doversi bloccare "proprio sul più bello" potrebbe creare uno stato infiammatorio prostatico
Non ci sono correlazioni con la terapia che sta seguendo.
"giocare" con il proprio pene non fa male nè al pene nè alla circolazione ma può creare qualche problema emozionale e relazionale; l'ideale sarebbe di giocare "in compagnia"
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org