Utente 548XXX
Salve,

sono un ragazzo di 26 anni, e da alcuni anni non riesco ad avere una soddisfacente attività sessuale, mi spiego.
Ad un certo punto della mia vita, ho notato una diminuzione, quasi scomparsa di erezioni spontanee e mattutine, durante un rapporto poi è capitato di non raggiungere un buona erezione e quindi di fallire il rapporto. Questa situazione si è ripetuta, e capitava che anche durante la masturbazione il pene difficilmente era eretto al 100%, e così ho deciso di eseguire una visita specialistica.
Mi sono stati prescritti degli esami del sangue, comprensivi dell'analisi del testosterone, ho eseguito un ecodopler ed infine anche il monitoraggio notturno (3 notti) con il rigiscan.
Tutti questi esami non hanno evidenziato alcun problema, infatti durante il monitoraggio notturno, il pene è risultato eretto ottimamente come da standard.
Pertanto lo specialista ha escludo cause organiche, ed ha attribuito la causa ad un problema esclusivamente psicologico, e come terapia mi furono prescritte delle pillole di cialis da 5mg inizialmente da assumere giornalmente e poi a giorni alterni.
Il risultato di questa terapia era però che, i benefici li avevo solo quando assumevo il cialis (tornando ad avere anche erezioni spontanee) e riuscendo a completare senza problemi il rapporto, mentre nei giorni in cui non lo assumevo la situazione non migliorava.
Passato un po di tempo, decisi di rivolgermi ad un altro specialista, che vedendo già gli esami effettuati decise di effettuare come esame aggiuntivo soltanto l'ecodopler penino dinamico (con iniezione), ma anche in quest'esame non è emersa nessuna problematica, dopo l'iniezione infatti ebbi una completa erezione e l'ecografia non mostrò alcuna problematica.
Visto ciò il medico escluse definitivamente qualsiasi causa organica, attribuendo il tutto a quella psicologica.
Con queste evidenze, mi convinsi effettivamente di non aver nessun problema organico, e diciamo che all'inizio vi erano dei miglioramenti, nel senso che, se precedentmente non riuscivo neanche a raggiungere l'erezione, ora capita di raggiungerla, di riuscire a completare il rapporto, ma dopo averlo completato il desiderio scompare del tutto e non cè più verso di avere un erezione neanche a distanza di diverse ore.

Purtroppo, se è vero che ci sono stati dei miglioramenti, è anche vero che faccio fatica a raggiungere l'erezione (ma continuo a non avere mai erezioni spontanee e mai mattutine) e una volta raggiunta l'eiaculazione il desiderio scompare, e quindi adesso si è presentato, quasi come problema principale un forte calo del desiderio, che a questo punto non so se può essere causa della disfunzione erettile.
Ad es. anche vedendo un video con contenuti eccitanti, raggiungo l'erezione non rapidamente e a volte non completa al 100%.

Vi chiedo di darmi una mano ad indicarmi cosa posso fare per ritrovare una buona erezione, ed il desiderio perduto; sempre se anche secondo voi la causa è solo psicologica.

Grazie mille

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se "Tutti questi esami non hanno evidenziato alcun problema, ed infatti durante il monitoraggio notturno, il pene è risultato eretto ottimamente come da standard... generalmente si conclude per un problema con forti componenti di natura psicologica.

Bene risentire ora il suo andrologo ed eventualmente intraprendere un percorso, non sempre facile, di tipo psicoterapeutico.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste problematiche sessuali, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com