Utente 518XXX
Buonasera,
Vorrei chiedervi un parere per quanto riguarda lo spermiogramma del mio compagno (53 anni), prima di prenotare una visita andrologica.
L'abbiamo eseguito preventivamente (stiamo giusto per iniziare la ricerca) su consiglio della mia ginecologa, la quale, avendo io (30 anni) ovaie multifollicolari (ora in cura da 5 mesi con Inofolic HP 2 bustine al giorno, al momento cicli tornati regolari e ovulatori) pensa sia meglio partire preparati da ogni punto di vista.

Ebbene, un primo spermiogramma a maggio 2019 è stato ben poco utile:

- Giorni di astinenza: 4
2.5 ml (2.0-6.0)
Globuli bianchi assenti
PH 8.0 (7.3-8.0)
Colore biancastro
Viscosità e liquefazione normale
- Spermatozoi <2.0 milioni/ml ( >15 milioni)
..... E tutto il resto, mobilità, immobilità, morfologia, NON VALUTABILE
- spermatozoi per volume <2.0 milioni/Eiac (>39 milioni)


Quindi ne ha eseguito un secondo, privatamente un mese dopo (giugno 2019):

- Giorni di astinenza: 5
Ha urinato prima SI
Coagulo dopo eiaculazione PRESENTE
Fluidificazione dopo 30' a 37 COMPLETA
Colore GRIGIO OPALESCENTE
- Volume totale 4.5 ml (>1.5 - <6.8)
PH 8.2 (>7.2)
Viscosità <20 (<20)
- Spermatozoi per mL 1.000.000 (>15 milioni - <213 milioni)
Totale nell'eiaculato 4.500.000 (>39 milioni - <802 milioni)
- Cellule rotonde 500.000 /eiaculato (<1 milione)
Concentrazione leucociti (PMN) 700.000/mL (<1 milione/mL)
- * Motilità progressiva 1% (>32 - <72)
Sp. con mot. progressiva nell'eiaculato 45.000 /eiaculato (>4.8 milioni)
Motilità non progressiva (NP) 11%
* Motilità totale (PR+NP) 12% (>40 - <78)
Immobilità (IM) 88%
* Test di vitalità (Eosina-Nigrosina) 13% (>58 - <91)
- Conteggio spermatozoi normali e anomali NON VALUTABILE per scarsità di elementi
- Cellule epiteliali ciliate POCHE
Filamenti di muco ASSENTI
Cristalli di spermina ASSENTI
Aggregati e agglutinati nemaspermici ASSENTI
Spermatogoni ASSENTI
Spermatidi RARI
Spermatociti RARI
Teste isolate ASSENTI

Lui in entrambi i casi mi ha detto che la quantità dello sperma è stata minore rispetto al solito, magari per la situazione inusuale (nel bagno del centro) e poco confortevole rispetto all'essere a casa con me, e si chiede se il risultato negativo possa essere influenzato da questo.
Io mi chiedo anche se possa essere normale vista la sua età non più di primo pelo (53 anni).

Premesso che non amo molto pensare al concetto di fecondazione assistita collegata a noi (piuttosto meglio l'adozione) - anche perché so che ci sono liste di attesa molto lunghe e non vorremmo averlo troppo tardi, sempre vista la sua età - secondo voi possiamo iniziare con animo fiducioso la ricerca, o data la situazione ci sono poche speranze?
Come detto, una visita andrologica immagino sia d'obbligo, magari qualche integratore potrebbe aiutarlo? Inoltre, lui prende Eutirox 50 per tiroidite di Hashimoto.
Grazie mille per il vostro tempo,
Isabella

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,entrambi gli esami sono deficitari e,credo,poco suscettibili di miglioramenti.Comunque,una diagnosi andrologica va posta per poter essere più precisi nella prognosi e,quindi nella strategia da intraprendere, che passa o per il ricorso alla PMA o all'adozione.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it