Utente
Buonasera,
da qualche mese ormai percepisco un fastidio al testicolo sinistro. Il fastidio è un senso di pesantezza non costante. Abitualmente dormivo a pancia in giù, ma in questi ultimi mesi se dovessi addormentarmi in questo modo la mattina mi sveglierei con una sensazione di fastidio al testicolo sinistro, quindi ho dovuto "imparare" a dormire di lato. Il fastidio al risveglio è una sensazione di pesantezza, come se avessi compresso il testicolo. Un altro sintomo (non costante) è un leggero fastidio dietro la coscia sinistra.
Conduco una vita molto sedentaria, quando rimango seduto per molto tempo infatti, il fastidio aumenta. Attraverso l'auto palpazione percepisco una grumo (una vena?) esattamente al di sotto del testicolo, mentre in quello destro non sembra esserci questa protuberanza. Il grumo inoltre è percepibile soltanto quando lo scroto è rilassato, mentre in erezione non è più percepibile. Non lamento altri sintomi.
Potrebbero essere i sintomi di un possibile varicocele?

Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da questa postazione nulla possiamo escludere bene ora sentire in diretta sempre il suo andrologo od urologo di riferimento.

Nel frattempo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-cosa-fare-quando-da-problemi.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, è quello che farò. Tuttavia mi sa dire se i sintomi che percepisco posso essere quelli di un possibile varicocele?
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non sono sicuramente sintomi specifici per questo problema anatomico.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore ancora una volta. Tuttavia adesso mi chiedo cosa possano significare questi sintomi. Ho l’appuntamento tra un paio di di settimane dall’andrologo.
Di cosa potrebbe trattarsi?

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su queste problematiche di natura andro-urologica le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-la-prevenzione-andrologica-nell-eta-pediatrica-e-puberale.html

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/