Petting liquido pre-eiaculatorio e ritardo

Buongiorno dottori,
Vi scrivo poiché non sto vivendo gli ultimi giorni serenamente. Il ciclo mi sarebbe dovuto arrivare attorno al 25-26, ma ancora nulla.
Non ho mai avuto rapporti sessuali nel corso dell'ultimo mese, solo due episodi di petting un po' più spinto, ossia strusciamenti tra i genitali miei e del mio ragazzo, il tutto senza eiaculazione. Ci sono stati dei momenti in cui , muovendosi, il pene può essere entrato leggermente, ma solo la punta e per pochissimo secondi, per cui non vi è mai stata una vera penetrazione.
Il mio dubbio sorge dal momento che ho paura che durante questi contatti, il liquido pre-eiaculatorio possa aver raggiunto la mia vagina e instaurato una gravidanza. Da ieri ho cominciato a trovare macchie di sangue sulla carta igienica e il seno mi si è "sgonfiato" (mi capita sempre quando inizia il ciclo), per cui pensavo fosse un buon segno, ma ancora niente ciclo. Mi capita di avere irregolarità e che il ciclo ci metta un pochino a partire, ma questa volta sono davvero in ansia perché mi sono creata scenari assurdi. Ho letto Sul vostro sito che il liquido pre-eiaculatorio non contiene spermatozoi, qualora non vi sia stata un'eiaculazione precedente e questo mi tranquillizza, al tempo stesso però non riesco a rasserenarmi. Dite che ci siano rischi di gravidanza nel mio caso?

Grazie mille,
Distinti saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Gentile lettrice,

quello che ci racconta non ci indicherebbe un alto rischio di gravidanza non desiderata.

Ora però senta in diretta anche il suo ginecologo o la sua ginecologa di fiducia e, viste le sue eccessive paure che le hanno fatto scrivere su quest’argomento, a lui o a lei chieda una conferma delle nostre sensazioni e poi bisogna discutere sempre con lui o lei anche l'utilizzo di un eventuale metodo contraccettivo sicuro.

Cordiali saluti.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
La ringrazio per la Sua risposta. Cercherò di stare tranquilla in attesa del ciclo.

Preciso che usiamo sempre il preservativo dall'inizio alla fine del rapporto proprio per evitare ansie, semplicemente per questi contatti esterni non abbiamo mai pensato ci fosse la necessità di utilizzarlo, in quanto lontani dall'eiaculazione e con assenza di penetrazione. Spero solo il ciclo arrivi.
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test