Problemi erezione

Buonasera,

Sono un ragazzo di 25 anni che lamenta di leggeri e transitori fastidi legati al mantenimento dell'erezione durante la penetrazione.

Premesso che, sono consapevole di aver anche delle cause psicologiche che, al verificarsi di eventi negativi aggravano il tutto rendendomi ansioso e iperconcentrato durante l'atto sessuale più che rilassato, volevo chiedervi un parere che riguarda possibili cause fisiche.

Come detto, conservo l'eccitazione e il problema riguarda prevalentemente il mantenimento dell'erezione durante l'atto, inoltre si verifica in maniera transitoria sia per quel che riguarda gli episodi sia per i periodi (lamento questo fastidio da circa 8 mesi) concentrandosi su settimane/mesi e poi scomparendo.

Ho effettuato una visita andrologia da cui non è emerso nulla neanche con ecografia.

Devo ancora procedere con gli esami del sangue/urine etc.

Dalla visita come volevasi dimostrare ho avuto due rapporti, uno tutto ok, l'altro con ottima erezione iniziale ma perdita successiva ed eiaculazione precoce (senza orgasmo completo).

Vi segnalo che lamento inoltre o almeno mi accorgo di bruciore leggero durante l'atto di urinare e di maggior frequenza.

Può essere quindi qualche problema legato a infiammazioni?
Può, un infiammazione del genere durare per un periodo così lungo e causare problemi solo a intermittenza?
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Gentile lettore,

quello che ci racconta farebbe pensare ad un problema con una forte componente psicologica; comunque con il suo andrologo di riferimento chiarisca il problema infiammatorio, se di questo si tratta.

Sul problema "Prostatiti e deficit dell’erezione nel frattempo però si legga anche queste news:

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

https://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottor Berretta. Proverò senz'altro a stare più rilassato in quanto penso anch'io sia solo dovuto a stress ed agitazione.
In ogni caso, avendo già letto gli articoli di cui mi parla, notavo tra i vari blog una gran confusione sull'argomento, una prostatite o una infezione delle vie urinarie può facilmente essere riscontrata con gli esami che mi appresto a fare (urinocoltura, spermiocoltura, urine etc) e nel caso emerga, è efficacemente curabile?
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,7k 1,2k 1k
Fatta una precisa diagnosi generalmente si può impostare una corretta e precisa terapia per risolvere il problema emerso.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio