Priapismo ad alto flusso

Salve volevo un parere... In seguito a un trauma mi é stato diagnosticato un priapismo ad alto flusso... Diagnosticato da ecografia a pene a riposo con una velocità del sangue a più di 50...il mio pene a riposo risulta molto più spesso e gonfio rispetto a prima... Volevo sapere se é normale che adesso non riesco ad avere erezioni valide... Il pene sotto stimolo assume forme strane e va in erezione molto lentamente... L erezione massima é molto molliccia e ritorna subito in stato flaccido... È normale tutto questo?
Tra non molto dovró fare un embolizzazione superselettiva dell arteria pudenda... Dopo aver fatto questo intervento ritorneró come prima?
Grazie per la risposta
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Gentile lettore,

che dice il suo andrologo od urologo di fiducia?

Solo lui può darle una indicazione terapeutica ed una prognosi corretta di quello che succederà dopo il trattamento terapeutico.

Detto questo si ricordi ancora che comunque sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente un’indicazione clinica precisa e corretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore in realtà x arrivare a questa conclusione ho girato tanti colleghi che mi hanno fatto solo danni e fatto spendere tanti soldi ma tanti.. Fortunatamente ho incontrato uno buono che appena gli ho spiegato la situazione e mi ha visitato, subito ha capito e con l ecografia mi ha dato conferma.. Solo che nn si é esposto più di tanto..ha detto tutto dipende da dove si trova l aneurisma e che se fosse possibile l embolizzazione risolvo.. In seguito sono andato da un angiologo.. Altrattanto bravo che senza dirgli niente solo spiegando la situazione del trauma e facendomi l ecografia mi ha dato conferma di questo priapismo .. Quest ultimo mi ha dato tanta sicurezza prenotando subito la clinica..mi ha detto che farà il possibile per risolvermi il problema in quanto farà lui angiografia e intervento..mi ha detto che ne ha fatti tanti ma ogni persona in base a quello che ha e alla posizione reagisce diversamente.. Sono fiducioso anche perché nn mi resta altro da fare.. Sono giovane e fino a 2 mesi fa avevo un pene di ferro.. Permettendomi molti rapporti in una sola sera..Adesso non riesco a vivere così.. Mi sento un malato terminale.. Volevo solo un parere e un conforto da voi visto che su questo sito siete tanti magari avete più esperienza e sapete dirmi se casi come il mio si sono risolti.. La settimana prossima ho il ricovero e se volete in futuro vi aggiorno... Grazie.. Almeno lei mi ha risposto
[#3]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,9k 1,2k 1k
Sì, faccia il tutto e poi, se lo desidera, ci riaggiorni, una situazione clinica come la sua non è frequente.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test