Spermiogramma con PH alterato

Buongiorno Gentili Dottori,
Mio marito ha eseguito lo spermiogramma (con parametri WHO 2010) perchè sono ormai due anni che cerchiamo un bimbo che non arriva, io 30 anni, lui 38.
Mi sono già sottoposta a diversi esami, che risultano regolari.

Vorrei gentilmente chiedervi se il PH e la presenza di leucociti non indicano un'infezione in corso, seppur la spermiocoltura sia risultata negativa, e se le forme tipiche non siano comunque basse.
In generale quindi, è uno spermiogramma che può essere considerato fecondante?


Grazie

Giorni di astinenza: 3
Aspetto: Grigio opalescente
Volume: 2.5 ml
Viscosità: Normale
pH: 8.1
Liquefazione: Completa
Agglutinazione: Assente
Concentrazione Spermatozoi 27, 0 (10^6/ml)
Numero totale Spermatozoi 67, 5 (10^6/eiaculato)
Motilità progressiva totale dopo 60': 62 (%)
Motilità progressiva totale dopo 60': 42, 00 (10^6/eiaculato)
Spermatozoi immobili: 19 (%)
Forme tipiche: 5 (%)
Commenti: liquido seminale con parametri nella norma.
Alcune cellule immature della linea germinale, rari leucociti.
Spermatozoi con movimento irregolare 19%.
[#1]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
Gentma utente

il pH e il numero di leucociti rientrano nei parametri di normalità così come la concentrazione, la motlità progressiva e la morfologia, tuttavia secondo il WHO ad ogni numero espresso corrisonde una percentuale di successo che nel caso di suo marito è piuttosto bassa. Il consiglio è di confrontarsi con uno specialista dedicato a problematiche riproduttive per capire se siano presenti patologie in grado di determinare questa situazione.

Un cordiale saluto

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore.
Effettivamente ad oggi siamo stati classificati come sine causa e proprio oggi ci sono stati proposti altri approfondimenti.
Non capisco però perché seppure i valori siano bassi, il seminale venga classificato come "normospermia"...
Grazie!
[#3]
Dr. Carlo Maretti Andrologo, Sessuologo 9k 179 3
come già le ho spiegato ad ogni numero che viene espresso in un liquido seminale corrisponde una percentuale di successo. Nel caso ad esempio della concentrazione il numero minimo per cui un uomo è considerato normospermico è di 15 mil/ml che corrisponde all'incirca ad avere il 5% di probabilità (valore statistico) di avere un figlio avendo una frequenza di tre rapporti sex alla settimana per un anno.

Ancora cordialità

Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio