x

x

Leggerissimo fastidio testicolo destro

Rapporti sessuali sicuri: 👉scegli il preservativo più adatto a te!

Buongiorno

Sono un ragazzo di 30 anni in perfetta forma fisica, nelle ultime settimane sto avvertendo un leggerissimo fastidio al testicolo destro, il fastidio non è costante ma appare Dura qualche secondo e va via, stessa cosa mi era successa anche a luglio ma poi nel mese di agosto non c e praticamente mai stato

I testicoli non sono arrossati e onestamente non mi sembrano nemmeno gonfi, anche se onestamente non è che ci abbia mai fatto tanto caso Il destro sembra leggermente piu grande ma entrambi sono belli compatti e di dimensioni regolari (almeno rispetto a quanto scritto su internet) non mi sembra che ci siano noduli (intesi come rigonfiamenti rotondeggianti) solo qualche vena che pero non vorrei confondere con bulbi dei peli o capillari (sul testicolo incriminato sino anni che ho anche una vena nera).


Premesso tutto questo devo aggiungere che hk avuto dolori ad una gamba negli ultimi tre mesi dovuti ad una postura sbagliata corretta nelle iltime settimane dall osteopata che ha rilevato un pesante disallineamento del bacino a carico appinto della zona destra
Dal lato psicologico inoltre vengo da due aborti consecutivi uno lo scorso anno ed uno a luglio (quando sono iniziati i dolori) per i quali siamo appunto in cura e per il quale sia io che la mia compagna siamo in cura.
*

In tutto questo ho fatto visite con ecografia presso andrologo in data 29/06-21/07-03/08 nelle quali non sono state rilavate gravi problematiche se non un leggero cielo stellato ma nel testicolo sinisto nelle prime due la terza volta essendo andato per un fastidio che avevo all asta una calcificazione nell asta peninea ma che probabilmente avevo li da tempo.


Vi chiedo pertanto se secondo voi ha senso ritornare nuovamente dall andrologo o se magari meglio aspettare ed andare quando avro gli esami dello spermiogramma concapacitazione tra circa 1 mese
Aggiungi inoltre che visto tutto questo mi tocco contamente il testicolo
*per quanto riguarda gli aborti non riusciamo a capire se davvero ha senso fare esami anche a me considerando che la mia compagna è rimasta incinta con una facilità super elevata e che nell ultimo caso avevamo sentito anche il battito

Vi ringrazio
Saluti
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 55.6k 1.2k 1.1k
Gentile lettore,

fatte le valutazioni, da lei indicate, bene sempre sentire o risentire il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.


Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/