Utente 404XXX
Buongiorno avrei bisogno di un parere medico ,grazie in anticipo :sono nativo della provincia di Benevento ,vivo ad Alessandria per studi ,circa 7 mesi fa torno nel mio bel paese di montagna e mi rivedo con i miei amici per organizzare una braciata e vino rosso,il giorno dopo mi sveglio e nel togliere tutto il rimanente che avevamo rimasto (bottiglie di vino,brace,sedie,posate)mi accovacciò appunto a prendere una posata ed avverto un frullio di extrasistoli è un battito molto veloce e caotico ,al pronto soccorso rilevano una fibrillazione atriale non regredita con conversione farmacologica ma regredita spontaneamente dopo 8 ore dall insorgenza ,lo stesso episodio mi è capitato 20 giorni fa,mi affido ad un aritmologo che mi fa dei controlli più approfonditi quale ECG basale,ECG da sforzo ,ecocardio holter 24 esami per la tiroide ,catecolamine e non risulto nulla ,mi fece persino uno studio elettrofisiologico endocavitario dove non risulto vulnerabilità atriale al sef persino con triplo extrastimolo..niente l aritmia non partii,l aritmologo sostiene che :l alcool ,ernia jatale eccetera sono tutti fattori predisponenti (concausa)ma la causa principale è un focolaio delle vene polmonari mi ha detto ,che viene stimolato con queste concause extracardiache ,io vorrei chiedere un ulteriore parere aritmolgico se è vero ciò che ha detto e poi la cosa che mi "tormenta "mentalmente ,è così raro avere due fibrillazioni atriali a 24 anni?molte grazie .

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
E' tutto molto vero....ed è possibile avere 2 FA a 24 anni senza che questo rappresenti un pericolo per il paziente.
Si tranquillizzi.
Motivi razionali di preoccupazione non ne ha. Se non dovesse riuscire a controllare da solo la sua ansia, dovrà rivolgersi a un bravo psicoterapeuta.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 404XXX

Guardi io la ringrazio molto ,però adesso la domanda sorge spontanea Dottore :vi è indicazione all ablazione per due eventi ?l aritmologo mi ha detto che è ancora presto ,però ovviamente desidero una sua opinione ...ed è possibile che eliminando le concause (qualche bicchierino di troppo,reflusso accettato dalla gastroscopia )non si ripresentino più?

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
E' possibile che eliminando le concause (riportando le sue parole) non si presenti più...ed è per questo che ancora una volta concordo con il collega che non è ancora il momento per pensare all'ablazione.
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente 404XXX

Grazie di tutto Dottore ,ma anche lei da buon campano mi capirà che il bicchierino di vino rosso di Benevento sopra la braciata come può mancare ?ahahah,simpaticamente affettuosi saluti .

[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Certo.....non può mancare.....
ma dipende anche dal bicchiere e dal numero di braci....
da buon intenditor....
ed è lusinghiero sapere che un piemontese conosce i vini del profondo sud....
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#6] dopo  
Utente 404XXX

Ahaha,Dottore però qui devo correggerla ,abito ad Alessandria per studi (ingegneria meccanica)ma io sono originario di San Leucio del Sannio ,provincia di Benevento ,cordiali saluti .

[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
8% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
.....bene, un augurio di buon raggiungimento dei suoi obiettivi...
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica