Forte ematuria in doppia terapia antiaggregante

Partecipa al sondaggio
Ho subito un intervento di posizionamento di uno stent per un infarto circa un mese fa, sono in terapia con brillique (due volte al giorno, mattina e sera) e cardioaspirina (a mezzogiorno) da lunedì solo nel pomeriggio soffro di abbondante ematuria (l’urina passa dal rosso scuro al rosa), fenomeno non presente al mattino e alla sera.
Il mio medico mi ha prescritto un esame delle urine che mi verrà consegnato tra 4 giorni.
la situazione può essere dovuta a un eccesso di anticoagulanti e come devo comportarmi in merito?
Devo rivolgermi al ps?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.3k 3.7k 6
Lei non sta assumendo anticoagulanti ma anti aggrganti piastrinici (sono diversi)
Detto questo , dato che ha ematuria franca l'esame delle urine e sostanzialomentye inutile.
Deve eseguire un Ecografia renale e vescicale.
L'esame delle urine poi se deve essere fatta, deve essere esegujita urinando in tre diversi recipienti : la prima urina nel primo, poi ci si ferma e si raccoglie l'urina a meta' minzione, ed in fine la terza.
In quel modo si potrebbe riuscire a caopire il luogo del sanguinamento (si chiama la "prova dei tre bicchieri<) Tra che fa l'esame urine esegua anche l'esame cirologico sulle urine.
Cordialita

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso