Parere holter cardiaco

Buonasera Dr,

Sono un 66enne ipertesa in trattamento con Nebivololo 5 mg (mattino) + Lecarnidipina 20
mg sera.
Soffro inoltre di reflusso tenuto sotto controllo con PPI all'occorrenza, una cosa lieve.


Il mio problema é quello di sentire frequenti spasmi/contrazioni retrosternali, che i cardiologi visti han sempre escluso fossero di natura cardiaca, così come i gastroenterologi che fosse di natura esofagea, morale: me lo son sempre tenuto.


Nell'ultimo periodo questo sintomo mi ha un po' esasperato e si é accompagnato a una sensazione di malessere, "cuore nervoso" e pressione fuori range al mattino (150/80, mi accorgo subito quando si alza da un caratteristico mal di testa, quindi la provo).

Per questo motivo ho fatto un Holter cardiaco, esame mai prescritto prima.
Qui l'esito:

Ritmo di base sinusale costante
Bassi valori di frequenza cardiaca media
Normale conduzione atrio-ventricolare
Normale conduzione intra-ventricolare
Assenze di pause superiori ai 2, 5 secondi
Extrasistolia sopraventricolare singola, una coppia, un breve run.

Frequentissima extrasistolia ventricolare monomorfa, singola, non precoce, bigemina e trigemina.
QTc medio normale

Se non ho mal visto il referto, nella sezione ECTOPICO VENTRICOLARE sono riportati 5772 battiti.


Per il resto il mio cuore é sempre stato definito "perfetto":
Nel 2021 ho avuto un episodio notturno di tachicardia atriale con sotto livellamento del tratto ST in sede infero-laterale.
Ricoverata in cardiologia e dimessa in assenza di movimenti enzimi, coronarografia perfetta.

L'ultima visita cardiologica ha evidenziato un'eco con lieve ipertrofia concentrica del ventricolo snx (dtd=42mm, div=12mm, pp010mm, fe=60%) e assenza di valvulopatie, mentre EGC ritmo sinusale, nei limiti della norma.


Questi spasmi che sento sono compatibili con queste numerose extrasistoli?
Il gastroent dice ancora che non sono causati dal reflusso e di sentire il cardiologo.


Devo preoccuparmi?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Dal esame pare che lei abbia un elevato numero di extrasistoli ventricolari
Può provare a cambiare beta bloccante passando dal bisoprololo al nadololo .
Ne parli con il suo Medico

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Utente
Utente
Grazie dottore, come sempre gentilissimo. Gli elementi che ho fornito sono sufficienti per capire se queste extrasistole siano di natura benigna? O devo attivarmi per ulteriori accetramenti?

Grazie e buon lavoro
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
DA come sono descritte paiono benigne..

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
Utente
Utente
Gentile Dr, sempre la ringrazio per la sua celerità e cortesia.

Abbiamo rivisto il nostro cardiologo per il discorso holter/extrasistole sopra riportato. Questo ha rifatto un'eco al cuore e ha cambiato la terapia antipertesiva, anche perché risultava ancora fuori range (ho una storia di difficile controllo e mal tollerabilità dei farmaci). Oggi farò ECG sotto sforzo.

Eco 2023: lieve ipertrofia concentrica del ventricolo snx (dtd=42mm, div=12mm, pp010mm, fe=60%) e assenza di valvulopatie,

Eco Oggi: dubbia ipocinesia inferiore del ventricolo snx con pattern pseudo normale, moderata insufficienza mitralica Multijet, atrio snx dilatato (76 mL), lieve insufficienza aortica senza gradienti patologici, insufficienza tricuspidalica moderata paps=40-45mmHg, cava 18mm Poco collassabile.

Terapia fino a ora:
Da Nebivololo 5 mg mattina e Barnadipina 20mg sera

Terapia da oggi:
Metoprololo 100mg, mezza cpr X 2 (ore 8 e ore 20)
Furosemide 25mg mezza cpr (ore 8)
Barnadipina 20mg 1 cpr (ore 20)

Furosemide perché ha notato lieve edema alle caviglie.

Dice inoltre che, se nemmeno questa terapia mantiene la pressione sempre corretta, bisognerà valutare l'ablazione delle arterie renali.

Le chiedo:
1. Possibile che l'eco, effettivamente fatta ieri con più scrupolo rispetto all'anno scorso (dove il problema era solo la pressione), riporti ora tutte quelle cose? É preoccupante?
2. Cosa pensa della nuova combinazione Mataprololo - Furosemide - Barnadipina?
3. Cosa pensa dell'ablazione chirurgica?

Grazie come sempre e buon lavoro!
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
A parte che non si ablano le arterie renali.....se mai si fa la denervazione, mi pare una proposta assurda .
in 43 anni non ho mai visto un solo caso di ipertensione che non risponde alla terapia medica.

Per ciò che riguarda la terapia faccio presente che la,furosemide è controindicata nella terapia della ipertensione .
I modesti edemi che lei riferisce sono legati alla barnidipina e scomparirebbero con piccole dosi di idroclorotiazide o meglio ancora di antialdosteronico che le,permetterebbe anche controllare meglio i vslori pressori

cordialita

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
Utente
Utente
Proprio per quello chiedo sempre a lei in questa sede, essendo impossibilitata a fare altrimenti data la distanza. Il problema é che per una volta pensavo di aver trovato un cardiologo bravo e invece...anche a me, da non addetta ai lavori, un intervento di questo tipo pare esagerato, anche perché non ho provato chissà quante molecole.

L'idroclorotiazide mi aveva alzato l'uricemica e causato sintomi gottosi, risolti con la sospensione. Il cardiologo dice che la Furosemide é bon tollerata e quindi penso sia il motivo per cui mi ha prescritto quella.

Mataprololo va bene per le extrasistole ventricolari? L'eco secondo lei é preoccupante?

Grazie
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Diuretici possono provocare iperuricemia se non si dice al paziente di bere almeno due litri di acqua al siIl-Lsix le fara' lo stesso,- oltre che ad essere controindicato

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
Utente
Utente
Grazie per la delucidazione, ne parlerò con il prescrittore.

Una domanda se posso, non me ne voglia: dopo anni di Nebivololo 5mg, sono passata ora al Metaprololo 50+50mg (mattina e sera).

Il primo giorno un bijoux: pressione perfetta e sintomi delle extrasistole spariti totalmente. Da ieri, secondo giorno, un grosso peggioramento: sento un peso sul petto e come se avessi il respiro affannoso, extrasistole continue (stanotte mi han tormentato), la pressione fuori range nel pomeriggio (150/90) tanto che ho anticipato i 50mg delle 20:00, che avrei dovuto prendere con barnadipina, perché non stavo bene.

Possibile siano dovuti alla sospensione del Nebivololo e al fatto che il corpo della adattarsi alla nuova molecola? Motivo per cui il primo giorno, quando ancora il Nebivololo era in circolo, sembrava che il metaprololo avesse risolto tutto?

Grazie
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
No, non e' legato a quello il dosaggio di metoprolol che sta assumendo e' sempre basso
Quindi parli con il suo Cardiologo per sapere se anche lui consigliasse di raddoppiare il dosaggio del mattino.

cordialita'

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto