Utente
Salve a tutti
Sono un ragazzo di 24 anni che nel corso della vita ha praticato sempre sport anche a livello professionistico fino all'età di 20 anni, successivamente causa lavoro purtroppo avendo poco tempo a disposizione alcune volte purtroppo passano anche mesi prima che possa tornare a farmi una partita.
é da tempo(diversi mesi) che ho un continuo dolore nel lato sinistro del petto in corrispondenza del cuore per intenderci tra il pettorale (capezzolo) fino all'ascella. Alcune volte questo dolore è persistente per giorni e mi capita spesso che se sono appoggiato con il gomito sento tra il pettorale e l'ascella come dei battiti ripetuti di forte intensita, forse sono contrazioni muscolari , quindi spasmi di durata 2-3 minuti, però partendo da li sento anche una stranissima sensazione al cuore e mi spavento davvero tanto perche Sento proprio contrarmi tutto il lato sinistro e purtroppo mi capita spesso ultimamente.... Oltre questo disagio che forse potrebbe essere un fatto esclusivamente muscolare (spero possiate indicarmi la causa e un rimedio) alcune volte mi capita che da un momento all'altro comincio a sentirmi strano e comincio ad avere una forte oppressione nel lato sinistro del torace, e quasi un irrigidimento dello stesso. Ovviamente quando cio accade vado in ansia e comincio a preoccuparmi seriamente sopratutto perche magari mi prende anche la pancia e la cosa che mi preoccupa di piu è che molte volte sento delle fitte di una durata di circa un secondo nel cuore (forse anche meno) ... Queste brevissime fitte magari nell'arco della giornata non mi si presentano, o magari puo accadere che mi se ne presentino 10 nel giro di 1 ora e mezza. In pratica accuso questi dolori da diversi mesi tanto da andare alcune volte al pronto soccorso perchè davvero sembra quasi un sintomo da infarto o comunque qualcosa di estremamente grave. Lo so che forse sono pippe mentali, ma è un dolore davvero spaventoso e che mi preoccupa tanto proprio per le strane cose che mi accadono. Non mi vengono svenimenti, ma tanta paura, un po di vertigini e una sensazione davvero orrenda che possa morire. Ne ho parlato con il medico che mi ha prescritto tutti gli accertamenti di cui:
Ecocardiogramma, elettrocardiogramma, prova da sforzo in ciclette, Holter e in pronto soccorso mi fecero raggi al torace, tutto (fortunatamente)negativo. Oggi proprio dalle 12:00 fino alle 20:00 sono stato colto da quei problemi indicati proprio sopra . 8 ore di agonia mentre lavoravo e con la costante paura poi dopo le 20:00 ho cominciato a sentire il lato sinistro molto piu leggero rispetto a prima come se si fosse sciolto finalmente. Puo essere solo una crisi d'ansia? Ho fatto tutte le prove per il cuore ma non sembra esserci nulla, quindi perchè sento quelle fitte, oppressione, dolori costanti? Ci sono altre analisi /visite che si possono fare per andare piu affondo e capire la causa del problema?
Ringrazio qualsiasi medico mi possa rispondere e dare delle delucidazioni in merito!
Grazie!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I dolori che le riferisce , pur con i limiti del rapporto telematico, non paiono essere di pertinenza cardiologica sia per tipo che per durata.
Ha gia' eseguito anche numerosi esami che la dovrebbero tranquillizzare.
Pensop che l'ansia le stia giocando brutti scherzi

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottor Maurizio Cecchini per la pronta risposta.
Anche il mio cardiologo mi ha detto che non c'è nulla di preoccupante al massimo ha verificato qualche extrasistole durante l'holter (ma in quel di' non mi si presentarono questi avvenimenti).
Fortunatamente mi sono tranquillizzato molto dopo le risposte degli esami ma non capisco perchè ogni tanto dal nulla mi accadono queste cose.
Comunque per quanto riguarda quei dolori che mi vengono tra l'ascella e il petto dove sento proprio pulsare e fare avanti e dietro (anche a riposo) sono solo spasmi muscolari? Se si, come posso prevenirli e sopratutto dove posso andare per farmi visitare meglio? visto che dai cardiologi ho fatto tutte le visite vorrei ricercare quanto meno questo problema da qualcuno che si occupa dei muscoli o dei problemi intercostali.
Purtroppo causa il mio lavoro sto molto spesso con la schiena
e le spalle verso il basso (per intenderci quasi cm un gobbo) potrebbe essere un sovraccarico o qualcosa del genere?

Spero risponda alla mia domanda e la ringrazio vivamente dottor Cecchini!

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono tipicamente dei dolori damposizione

Faccia esercizio fisico nel tempo
Libero che alla lunga hanno
Più efficacia degli antinfiammatori

Saluti

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora Dottor Maurizio Cecchini!
Proverò a fare piu esercizio fisico, ma nel caso questi dolori fossero ancora piu invasivi e fastidiosi quale sarebbe secondo lei uno tra Ortopedico, Fisioterapista, Fisiatra quello più adatto secondo il mio caso? Comunque probabilmente come dice lei potrebbero essere dolori damposizione proprio a causa del mio lavoro e di una postura errata. Vorrei correggerla ma la mia ignoranza nel campo non mi aiuta per questo le chiedo un consiglio!

Grazie ancora per la pronta risposta!

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L ortopedico
La saprà indirizzare meglio di me

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza