Tachicardia notturna e non riposo

Salve, ho un problema da 1 anno di tachicardia notturna che mi impedisce riposo ed è forse anche la causa di dolori muscolari, così mi hanno detto reumatologi.-Il tutto inizia poco più di un anno fa, (soffro di ipertensione dal 2009 controllata con farmaci) con un episodio forte di ipertensione dopo una discussione accesa durata parecchio;in quella occasione ho perso i sensi(non mi era mai successo) al PS hanno riscontrato, un attacco di ipertensione sopra 200 di massima(ma dopo 1 ora dall'episodio) .Mi viene controllata, cardiogramma regolare e eco-cardio fatto successivamente regolare.Ma da quel momento iniziano i problemi.La frequenza cardiaca durante la giornata è nella norma,ma appena mi addormento , inizia un battito veloce che mi sveglia dopo 1 ore più o meno , spesso anche 90/100/120 . Mi risveglio e dopo pochi min ritorna regolare.Questo si ripete tutta la notte,tutte le notti, e mi porta a risvegliarmi sfinito.Spesso quando mi risveglia la tachicardia, sono sudato e ho mal di testa.Consultato cardiologo mi viene fatto cardio e eco nei limiti ,enzimi e altri controlli ematici nella norma.Faccio un holter, ma quella notte mi addormento alle 5, e non viene rilevato con certezza,il 2° holter lo rileva, ma non viene considerato perchè vengono solo refertate le extrasistole diurne, che mi capitano da quando avevo 16 anni, ma comunque nella norma.Sembra che la frequenza cardiaca notturna non venga considerata.Il cardiologo mi ha provato a sostituire i farmaci , prendo tenormin da 8 anni,mi è stato aggiunto cerotto Catapresan TTS1 perchè era un po alta .Non cambia nulla.Ovviamente sono stati provati farmaci per rilassare , per dormire,per eventuale depressione,miorilassanti, ma nulla ha fermato la tachicardia e quindi il non riposo notturno.Sono sempre stanchissimo per questo riposo irregolare,ma ribadisco che ho sonno alla sera, mi addormento sfinito subito, ma poi arriva questo battito a risvegliarmi.Ho provato di mio,dopo i farmaci provati dal cardiologo e collega a prendere anche 100 gocce di valium o lexotan, per ri-prova se fossi per caso non sereno, ma non cambia nulla.Ho un orologio fitness con sensore dei battiti e noto anche da quello che quando sono a letto e sto guardando tv la frequenza scenda a 50, poi quando dormo, lo vedo dalla registrazione, sale a 80 per poi arrivare quasi a 100, poi il risveglio e in 2 min torna a 50. Sono un uomo sereno con famiglia moglie, ho una vita regolare,sono una persona felice.......ma non ho più forze, vorrei dormire.. qualcuno mi può dare un consiglio e se in lombardia magari anche un consulto privato se pensa di poter capire cosa è successo da quello svenimento,giorno in cui è iniziato tutto.Aspetto una cortese risposta e ringrazio anticipatamente.
magenta 1963
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,1k 2,8k 2
Mi scusi, che dosaggio di Tenormin sta assumendo?
cordialita'

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, 1 compressa di tenormin 100 , abbiamo provato ad aggiungere 1/2 pastiglia in più, prima di coricarmi, ma non è cambiato nulla,purtroppo.
grazie e cordiali saluti
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,1k 2,8k 2
I valori di frequenza sono legati alla emivita dell'atenololo, che e' di 12 ore.
In pratica non riesce a coprire le 24 ore.
Puo' eventualmente cambiare beta bloccante.
Ino gni caso sulla tabella dell'holter per forza c'e' il diagramma della frequenza cardiaca di tutta la regsitrazione

Arrivederci

cecchini
[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie per la cortese risposta. Anche,purtroppo ,la sostituzione del betabloccante era stata provata ad inizio anno senza successo anzi, con aggiunta di mal di testa, per cui sono ritornato al Tenormin e proprio per quello che dice Lei abbiamo provato a spostare la pastiglia anzich'è la mattina ,alla sera , senza successo e anche come detto con extra mezza pastiglia aggiuntiva, ma la frequenza si era ridotta da sveglio,ma nel sonno è rimasta inalterata la tachicardia. Infine , e mi scuso, sull'holter c'è,,,, la frequenza alta la notte ma stranamente non viene refertata ( a mia parere viene considerata come se durante la notte mi alzassi o facessi altro,mi disse anche il cardiologo che ho sentito per i primi 3 mesi e di conseguenza nella norma , cosa che non è perchè , non sono medico ma 90/100 nel sonno credo disturbi il riposo)
Ps un Holter fatto per pura casualità, per un controllo di 2 anni fa o poco più mostra la mia frequenza notturna variabile tra i 42 e 48 , e infatti dormivo perfettamente.
grazie cordiali saluti...capisco che è un caso non comune, per questo cerco aiuto anche al di fuori degli ospedali che ho vicino a me.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,1k 2,8k 2
"Infine , e mi scuso, sull'holter c'è,,,, la frequenza alta la notte ma stranamente non viene refertata"

Mi scusi in che senso non viene refertata? se c'e' scritto o se ci fosse il diagramma vuol dire che e' refertato.

Se vuole faccia copia ed incolla dei risultati.

Arrivederci

cecchini
[#6]
dopo
Utente
Utente
grazie,
come detto c'è nel diagramma, almeno io sono in grado di vederlo (anche perchè nel mio lavoro uso sempre diagrammi) però le scrivo il testo:
ritmo sinusale normofrequente.Sporadici battiti ectopici sopraventricolari.Non pause patologiche o brachicardie critiche .Non significative modificazioni di ST-T.
frequenza min 50 alle 21.30
frequenza max 98 alle 03.10

Come detto,se do io uno sguardo al diagramma noto un andamento regolare in giornata e un incremento negli orari del sonno dove noto nel sonno frequenze di 80/90/100 o anche superiori...cosa che tra l altro vedo più chiaramente dal orologio con rilevatore frequenza . Tendo infine a sottolineare che appena mi sveglio sudato , anche questa stessa notte, ho visto sul display 105... mi siedo sul letto in 3 min torna a 50.mi rimetto a dormire e la cosa si ripete a ciclo continuo,finch'è non mi alzo sfinito, da tutti questi sonni senza riposo.A volte ho la netta sensazione di essere più stanco alla mattina che alla sera..
Grazie e cordialità
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,1k 2,8k 2
Questo caso rispondono benissimo aggiungendo al beta bloccante la ivabradina

Ne parli con il suo cardiologo

Arrivederci
[#8]
dopo
Utente
Utente
correzione scusi: la ringrazio del consiglio, le posso infine chiedere,se è possibile provare questo farmaco chiedendolo direttamente al mio medico curante ?Quale dosaggio? Se c''e questa possibilità come mi devo comportare con il betabloccante?LO assumo in egual dose? . Ho anche il cerotto Catapresan TTS1 . - Se posso provarlo, come mi devo regolare con gli altri 2 farmaci? TTS1 da sospendere?. Se posso fare questa prova ne sarei felice.
La ringrazio comunque sentitamente del cordiale consulto.
gianni
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77,1k 2,8k 2
Lo puo prescrivere il suo curante ed ovviamente non io. La dose normalmente è 5 mg al mattino e 5 mg Ale sera
Non serve mutare la restante terapia.

Arrivederci
[#10]
dopo
Utente
Utente
Faccio questa prova e incrocio le dita, sperando che cambi qualcosa. La ringrazio in ogni caso per la sua professionalità gentilezza e cordialità .
Gianni

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test