Utente
Buongiorno,
Soffro di cefalea praticamente da sempre, di solito in concomitanza con il ciclo. Da un paio d'anni però due o tre volte al mese mi vengono mal di testa notturni che mi svegliano e che di solito passano con il solo paracetamolo. Sono molto diversi dall emicrania mestruale sia per intensità che per durata che per risposta si farmaci.
Esclusi problemi neurologici dopo risonanza magnetica ed esclusi problemi cardiologici dopo eco color doppler (sono molto bradicardica ma niente altro) mi sono rivolta all otorino.
risultato di tac e visita e' ipertofia dei turbinati, conca bullosa bilaterale, completa ostruzione sfenoide destro, liberi gli altri seni.
Secondo i medici ospedalieri non sono da operare e la cefalea non dipende dal quadro sopradescritto. Solo che io ho sempre la sensazione di dovermi soffiare il naso, anche se poi non esce nulla e sento il muco che passa in gola e ho sempre la testa pesante. Mi piacerebbe avere altri pareri e soprattutto, sapete se sta conca bullosa, in se' può portare cefalea. Ringrazio molto.

[#1]  
Dr. Gianni Gitti

36% attività
16% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
per quanto da lei descritto concordo con il parere dei medici otorinolaringoiatri che ha consultato. Sicuramente l'ostruzione nasale da lei descritta può essere frutto della presenza della concha bullosa e dell'ipertrofia dei turbinati. Per quanto riguarda la sinusite sfenoidale (così interpreto la dizione "ostruzione"), essa può essere responsabile di un dolore cefalgico ma solitamente in regione nucale (posteriormente): non credo che si tratti di ciò che capita a lei.
Mi orienterei verso un quadro di cefalea primaria, nella quale gli accertamenti radiologici risultano solitamente negativi.

Dia un'occhiata alle monografie sull'emicrania presenti sul nostro sito alla pagina:

http://www.icare-cro.com/patologieneuro.html

Cordialmente
Dr. Gianni Gitti
Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina estetica
www.cro.firenze.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto della cortese risposta.
Ho controllato il sito.
Davvero ben fatta la distinzione tra emicrania e cefalea..illuminante.
Almeno adesso posso dire con certezza che la mia non é emicrania, ma, appunto, cefalea.
Il che é già qualcosa!
Visto che é stato così gentile ne approfitto: secondo lei un intervento per la riduzione dei turbinati avrebbe un qualche riflesso sulla mia cefalea?
Adesso le riporto esattamente il referto dell'otorino che mi ha visitato.
"deviazione del setto nasale sinistro convessa, conca bullosa bilaterale,seni normoareati (fatta eccezione per il seno sfenoidale destro che appare pressoché completamente occupato da tessuto flogistico)".
La ringrazio ancora una volta.
Cecilia

[#3]  
Dr. Gianni Gitti

36% attività
16% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2014
L'istruzione nasale potrebbe essere uno degli elementi che possono scatenare la cefalea quindi un intervento potrebbe parzialmente migliorare la situazione ma nessuno può dargliene la certezza assoluta.

Cordialmente
Dr. Gianni Gitti
Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina estetica
www.cro.firenze.it