x

x

Ma io non sono un medico

Gentili dottori,ho 45 anni e assumo da circa 4 anni il Diladrent 6.25 mezza comp la matt e mezza la sera,cio' a seguito di innocenti extrasistoli che credo di non non avere piu' da tempo(mi rimane solo la percezione del battito in alcuni momenti piu' elevata).
Contestualmente da 10 anni soffro di colon irritabile con notevole meteorismo,ed essendo un paio di anni fa risultato positivo al test per la Sibo,il gastroenterologo mi ha prescritto un ciclo di normix due comp al matt e due compresse la sera per 10 giorni seguiti da assunzione di fermenti,(infatti è circa un mese che il meteorismo non mi da tregua).
Leggendo il bugiardino del normix ,comunico al mio cardiologo che sto per accingermi a cominciare il suddetto ciclo...ma lui mi riferisce che il dosaggio del normix è elevato ed non è compatibile con il betabloccante.
Il gastro invece mi riferisce che non ci sono interazioni e mi dice di prendere almeno 1 al matt e una la sera di normix..(anche se il protocollo per la Sibo ne prevede di piu'.Fidandomi di entrambi sono rimasto con un dubbio Amletico..da quello che ho potuto leggere,non esistono interazioni tra Normix e Betabloccante....ma io non sono un medico .Mi piacerebbe avere un vostro parere.
Vi ringrazio anticipatamente per la consulenza...buon lavoro.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
dica al suo Cardiologo, che il Normix, cioè la rifaximina, non viene assorbita dall'apparato digerente e svolge la sua azione a livello locale venendo eliminata con le feci.
Teoricamente lei potrebbe anche prendere il dosaggio massimo per la SIBO.
Non esiste dunque pericolo di interazione con il Beta bloccante, senza entrare nel merito del perchè lo assuma, e che il suo Cardiologo le racconti queste panzane da la misura della sua preparazione farmacologica, che non deve limitarsi ai farmaci cardiovascolari, ma a tutti i farmaci che si usano nella clinica giornalmente.
Peraltro, riferisca pure che ci sono numeri verdi dedicati (per esempio dell'Istituto Mario Negri, o del S. Giovanni XXIII a Bergamo) dove è possibile documentarsi esattamente prima di sparare inesattezze.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Dott.grazie per la tempestiva risposta,ho molta stima del mio cardiologo...è anche un caro amico di famiglia,ma credo ,come lei asserisce, che questa volta abbia toppato....anche io dall'alto della mia ignoranza in materia sapevo del infinitesimale assorbimento del normix per via sistemica e non mi spiegavo come fosse possibile l'interazione.
Ancora grazie ...e buona giornata