Utente 381XXX
Soffro da parecchi anni di aritmia atriale cronicizzata a risposta ventricolare media. Vizi valvolari (IM,IAO e ITR) di grado moderato e VS normale per dimensioni, spessori e cinesi. Frequenza cardiaca 80/90/95. PRESSIONE INTORNO 130/80. Assumo bisoprololo 3,75 e ramipril 2,5 mg !/2 pastiglia, coumadin mezza pastiglia.
Da recente analisi del sangue si rilevano questi dati:

- urea 53 valori rif. 15 - 51

- pro.PEPTIDE NATRIURETICO
TIPO B (PRO-bnp) 2961 0 - 155

- TSH 7,6 0,5 - 5,000

- VES 17 2 -10

- UREA 53 15 - 51

NEI LIMITI: BILIRUBINA TOTALE - CPK -TROPONINA SODIO - CALCIO - TRANSAMINASI ALT - GLUCOSIO - PROTEINA C REATTIVA - CREATININA.

DATO L'ELEVATO INDICE DI BNP (SCOMPENSO CARDIACO) COSA DOVREI FARE PERCHE' IL VALORE BNP RIENTRI NELLA NORMA?

GRAZIE DI UN VOSTRO CORTESE SUGGERIMENTO.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
difficilmnte rientrera' nella norma...
sa per cortesia i valori della sua creatininemia? perché' a giudicare dalla azotemia lei parrebbe leggermente disidratato

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 381XXX

Gentilissimo Dr. Cecchini, La ringrazio della cortese sollecita risposta.
Il valore della creatinina, l'11 c.m., era 1,16 (val.rif 0,80-1,30) ex 1,19 del 27/2/17.
sodio 142 (v.r. 135-148)
troponina 12,26 (v.r. 0,00-14,00)
tsh 7,6 (v.r. 0,5-5,000) ex 7,71del 13/04/17
Per l'ipotiroidismo da amiodarone riconsulterò a breve l'endocrinologo (prima era ipertiroidismo con tsh 29,6 in luiglio 2016.

La ringrazio per il consiglio che vorrà darmi in merito e la saluto distintamente.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non penso che lei avesse ipertiroidismo con TSH aumentato (29,6)
Mi raccomando di eseguire sempre l'azotemia ed acido urico assiemne alla creatininemia: questi sono dati importanti per valutare il suo stato di idratazione

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 381XXX

Grazie, Dr. Cecchini, del consiglio. Farò accertamenti più frequenti per valutare lo stato di idratazione.
Per quanto riguarda l'ipotiroidismo ho oggi consultato l'endocrinologo, il quale esaminata la pratica e l'attuale livello del tsh, almeno per quanto riguarda la tiroide, mi ha tranquillizzato e mi ha rimandato fra sei mesi per un ulteriore controllo con nuova ecografia della tiroide per controllare le nodulazioni delle quali una di 14 mm.
La cosa che mi preoccupa di più é quall'alto livello del BNP perché leggendo sulle cause che lo determinano, la compressione che subisce il ventricolo sinistro per via dell'alta frequenza cardiaca é causa di scompenso cardiaco con le gravi conseguenze che ne possono derivare.
Da alcuni giorni assieme a Bisoprololo e Ramipril stò assumendo Lasix 25 mg. 1 cmp. al giorno.
Da una ecocolordopplergrafia del dicembre 2016 emergeva:
"""
ventricolo sinistro di dimensioni normali, spessore di parete normale. Assenza di alterazioni regionali di cinesi.
Conservata la funzione sistolica globale (FE medi 56%).
Curva di flusso diastolico itralico monofasica.
Entrambi gli atri mostrano marcata dilatazione.
Valvola mitralica: note di fibrosi e nodulo fibrocalcifico a carico dell'anulus anteriore aggettante verso la cavità atriale sinistra.
rigurgito moderato a più jets.
Valvola aortica: tricuspide, semilunari un pò rimaneggiate e rigurgito moderato eccentrico diretto verso il lembo mitralico anteriore.
Bulbo aortico di normali dimensioni, lieve ectasia del tratto aortico ascendente.
Valvola tricuspide: rigurgito valvolare moderato da cui stima di normale pressione arteriosa sistolica polmonare.
Normali le dimensioni e la funzione sistolica del ventricolo destro.
Non versamento pericardico.
""""""""""""""
Gentile Dottor Cecchini ho voluto trascriverle quanto sopra per darle una idea della mia situazione generale.
Personalmente, in atto, sto benino tranne qualche breve periodo di debolezza fisica e stanchezza.
Alla luce di quanto sopra Le chiedo cosa debbo fare per cercare di non peggiorare la mia situazione e riportare a livelli più accettabili il livello bnp, visto che difficilmente, come lei dice, rientrerebbe nei limiti? Si può fare qualcosa?
La prego di espormi il suo pensiero.
Le chiedo scusa della lunghezza del messaggio e in attesa del suo cortese riscontro, La ringrazio e distintamente La saluto.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il BNP non le scendera' mai significamene, ma di questo le deve importare poco.
Del resto mi scusi, fino a 5-10 anni fa nessuno conosceva il BNP e campava la sua vita tranquillamente.
Ora sembra che se un paziente abbia il BNP alto non arriva alla domenica.
Restiamo coi piedi per terra.

Il prescrivere il Lasix ad una persona di 80 anni, probabilmente già disidratata (vedi azotemia) significa solo volerle del male.
Al contrario persone come lei debbono essere incoraggiate a bere almeno due litri di acqua al giorno (che se ci pensa e' il contrario che somministrare diuretici).
Semmai potrebbero essere utili piccole dosi di antialdosteronico come l' eplerenone , controllando pero' la potassemia, creatininemia ed azotemia.
Mangi senza aggiungere sale.

Arrivederci e si tranqulizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 381XXX

Grazie mille, Dr. Cecchini, prendo atto delle sue indicazioni e mi regolerò di conseguenza.