Utente 465XXX
Salve, mi è stato diagnosticato da poco più di un mese uno shunt dx-sx con eco doppler transcranico, HITS basale 3 e a tendina con manovra di valsalva.
Dunque, io accuso tutti i giorni da 3 mesi sintomi come mal di testa, intontimento, fotofobia, fonofobia, fastidio agli occhi (in particolare il destro), vedo delle lucciole solo dall'occhio destro e ho una pesantissima astenia, del tipo che se sto in piedi per 5 minuti sono sfinito anche senza muovermi, non ho le forze di far niente, a volte avverto pure dolori al petto (sulla sinistra) e dietro la scapola sinistra.
Quando vado in bagno per defecare e spingo mi sento come svenire, la stessa cosa mi succede quando do colpi di tosse ripetuti o starnutisco o trattengo una risata.
Ogni tanto, come ieri ad esempio, mi capita di non sentirmi più tutta la parte destra del cervello e della faccia, con affaticamento del braccio e della gamba destra e tremori in tutto il corpo.
Questi attacchi cominciano avvertendo i soliti sintomi quotidiani: (ripeto) mal di testa, intontimento, fotofobia, fonofobia, fastidio agli occhi (sopratutto il destro) e astenia, e poi peggiorano incrementando affaticamento del braccio destro e gamba destra, tremori in tutto il corpo e non mi sento più la parte destra del cervello e della faccia.
Sono veramente spaventato.
So che uno shunt induce a rischio ictus, sono molto preoccupato,
Voi (medici) cosa mi consigliereste di fare se fossi vostro paziente?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le consiglierei:
1- di contattare la CArdiologia del suo ospedale per provvedere alla chiusura del difetto interatriale il prima possibile
2- nel frattempo piccole dosi di aspirina quotidiane evitando voli in aereo, immersioni in apnea e cercando di avere un alvo piu morbido possibile, evitando quindi sforzi nelle defecazione

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini

Innanzitutto grazie per la risposta.
Ci tengo a precisare che ho l'età di 26 anni.
Ho effettuato 2 visite cardiologiche da 2 medici differenti ed ognuno ritiene oppurtuno intervenire con la chiusura solo nell'eventualità che si presenti un'ischemia o ictus.
Non mi hanno nemmeno prescritto un anticoagulante.
A questo punto lei ritiene sia necessario effettuare un'ulteriore visita cardiologica? Perchè io così non posso più stare sinceramente, mi sembra che venga sottovalutato il problema.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi aspettare che una persona giovane come lei abbia un ictus per chiudere il forame ovale e' criminale.

Non importa essere medici per capirlo.
Quindi le ripeto cio' che le ho scritto:

1- chiusura il prima possibile del forame
2- aspirina

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini
Quindi questo shunt secondo lei è dato dal cuore? L'eco doppler transcranico rileva solo shunt al cuore o potrebbe essere polmonare o altro?
Io comunque sono della sua idea, mi sembra assurdo che 2 cardiologi differenti mi abbiano dato una risposta del genere.
Uno addirittura mi ha detto che devo andare a correre (primario di cardiologia).
Secondo lei una volta chiuso il forame cesseranno questi sintomi?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sicuramente cessera' il grosso rischio di embolia ed ictus cerebrale.
Non e' cosa da poco
Inizi l'aspirina
La saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini
Grazie per la risposta rapidissima.
Quindi secondo lei lo shunt dx-sx è dovuto dal cuore?
Pensavo di fare anche un transesofageo dice che è necessario?
L'aspirina in che dosi e quante volte al dì?
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il transesofageo glielo faranno fare prima dell'intervento.
SOlitamente si somministrano 100 mg di aspirinetta al giorno

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini
Quando di solito ho questi attacchi prendo una compressa e mezza di levopraid da 25mg e attenua in parte i sintomi.
Ci sono interazioni tra aspirina e levopraid?
Come aspirina può andar bene cardirene 75mg? Il medico di base mi ha prescritto quella ma i cardiologi ritengono che non sia necessaria.
Io non l'ho mai presa, in caso andasse bene comunque, ci sono interazioni particolari con levopraid o posso prendere entrambi tranquillamente?
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Il dosaggio di aspirina e' di 100 mg (acido acetilsalicilico) il cardiriene e' salicilato.
Si prescrive l'aspirina a dose piene di solito e non vi e' alcun problema ad assumerlo assieme al levopraid.
Inoltre l ' aspirina per lei e' fondamentale in attesa dell'intervento, il levopraid invece e' un sintomatico.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini
Grazie per la risposta.
L'aspirina è un farmaco da banco? La posso comprare senza ricetta del medico o devo farmela fare?

P.S. lo shunt che viene rilevato dal doppler transcranico deriva dal cuore? o può essere polmonare o altro?

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No guardi l'aspirina la deve presccrivere il suo medico.
Lo shunt' e a livello del suo cuore, tra iu due atri

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini
cavolo è un po' un problema dato che il medico di base mi ha consigliato cardirene, prima ho scritto che me l'aveva prescritta ma mi sono sbagliato.
In pratica il medico di base mi ha consigliato questo cardirene però ha detto che è il cardiologo che deve farmi la ricetta.
Il cardiologo non mi ha prescritto niente, boh mi sento preso un po' in giro sinceramente... (non da lei ovviamente ci mancherebbe, mi sembra l'unico che stia dando importanza a questo mio problema)

[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei e' maggiorenne, vada nel centro di cardiologia interventistica della citta ' piu vicina a lei e si faccia consigliare anche da loro.
L'aspirina comunque non necessita di alcuna ricetta particolare, e' di libera vendita.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini,
questa mattina ho effettuato l'esame ecocardiografico transesofageo, nel referto c'è scritto:

"Descrizione dell'esame:
Aneurisma del setto interatriale
Pervietà del forame ovale

Si segnala pervietà del forame ovale (15mm) con documentazione di esiguo shunt dx-sn che viene nettamente aumentato dalla manovra di Valsalva dopo iniezione evdi soluzione fisiologica agitata. Eco peraltro normale."

Ora il cardiologo si consulterà con un altro cardiologo per decidere il da farsi.
Lei che ne pensa? Cosa farebbe?

[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lo chiuderei senza ombra di dubbio, nel frattempo aspirina quotidiana

Eviti apnee subacquee e cerchi di non avere un alvo stitco ma quotidiano.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#16] dopo  
Utente 465XXX

@Dr. Maurizio Cecchini,
speriamo che la pensino così anche i cardiologi che si consulteranno.
Nel frattempo ho iniziato da 10 giorni a prendere cardirene 75mg una volta al dì dopo pranzo.
Il medico di base mi ha prescritto cardirene, io speravo mi prescrivesse aspirina o aspirinetta come diceva lei, spero che svolga la stessa funzione.