Utente 107XXX
Buongiorno.chiedo scusa per l ennesimk consulto.ma a volte le paure tornano. Dopo 11 anni di dap;penso che questi ultimi anni in base allo psichiatra sia piu in ansia generalizzata cpn ipocondria.
Sono in cura con fluoxetina 60 mg al dì.e 10 gc en al mattina e 15 alla sera.
Da circa due giorno mi sveglio abbastanza bene,dopo circa mezz ora inizio ad avere dispnea..mi manca leggermete l aria,mi sento instabile,ho dei leggeri giramenti di testa,con vertigini e sbandamenti.cosa che però non so se e soggettiva o no.perche in realtà le cose non si muovono...o non bedo doppio.(per intenderci).ho anche ub ernia cervicale c6 c7 che comprime il sacco durale e la taaca radicolare.sono in attesa di una seconda rm.in più mi sento della tachicardia..che npn supera i 100 battiti..anzi..arriva a massimo 90.
Da buon ipocondriaco ho paura di mille cose...tipo problemi cardiaci(ho fatto ecg l anno scorso tutto ok)
Oppure embolie polmonari.perche mia cugina ne ha avuta una con questo sintomi.ovviamente lei non era ansiosa..io si. Tutto ciò puo derivare dall' ansia?o devi approfondire?se fosse x l ansia il mio psichiatra che vedrò il 23 mi aveva gia detto che a livello farmacologico ero ben coperto. Grazie.saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Caro signore le sue paure non sono razionali. Oggi teme un problema cardiovascolare, domani sarà per un altro motivo .....molto sinceramente mi spiace per la sua qualità di vita decisamente scadente, ma l'aiuto del quale ha bisogno non può arrivarle da noi cardiologi.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Ha ragione.na quindi tutto questo che sento ancora adesso da due giorni da cosa può essere portato?

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Da lontano non posso farle diagnosi, tralatro per problemi che non competono la nostra branca, ma tutto fa pensare che la causa di tutto sia la sua ansia.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica