Utente 465XXX
Sono una ragazza di 19 anni e scrivo qui per avere una piccola delucidazione. Soffro d'ansia da questo Luglio e da una decina di giorni mi sono decisa a rivolgermi a uno specialista e sono in cura con zoloft 50, prima per 8 gg 1/4 di compressa, ora 1/2, ma la dose è destinata ad aumentare. Vengo al punto e spiego anche perché ho messo il consulto nella sezione cardiologia: ho varie manifestazioni ansiose ma fino a pochi giorni fa l'unica inerente al cuore era un battito accelerato spesso senza motivo nel momento della comparsa del panico e una forte ipocondria incentrata sulla paura di un attacco di cuore che mi sta rendendo difficile fare cose che accelerano troppo il battito cardiaco, come andare in palestra, fare una corsetta o salire molte scale. Tuttavia negli ultimi giorni è comparso un leggero tremolio, una piccola vibrazione, al lato sinistro del petto, sotto il seno, che sento come se mi provenisse dal cuore. Devo dire che per me non è un sintomo nuovo, ricordo che l'avevo percepito già 3-4 anni fa in occasione di un altro periodo in cui iper ascoltavo il mio cuore perché anche lì avevo avuto un momento in cui mi preoccupavo molto della salute di questo muscolo, ma al tempo non c'avevo dato troppo peso. Come ultima cosa specifico che circa 10 mesi fa ho fatto un elettrocardiogramma dove era risultata un'aritimia, volendo andare fino in fonda sono andata da un cardiologo che mi ha visitato, ha rifatto l'eltrocardiogramma e mi ha fatto anche un'ecografia al cuore, il suo responso era che il mio cuore era sanissimo e che quell'artimia riscontrata era tipica dei giovani e che non avevo niente di preoccupante. Le mie ultime analisi invece risalgono a qualche mese fa quando tutti i valori erano nella norma, tranne un leggero colesterolo superiore al normale (206), dovuto all'effetto della pillola che mi aveva alzato di molto il colesterolo buono, così almeno mi ha detto la ginecologa, il colesterolo cattivo è rimasto sempre uguale nel tempo, nelle varie analisi, e sempre più basso di 100. Vi volevo chiedere se ritenete opportuno che mi faccia visitare o se questo temolio che mi preoccupa molto può essere solo una manifestazione ansiosa. Ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Èmsolo una manifestazione ansiosa

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza