ecg  
Utente 425XXX
Buonasera Gentili Dottori,
inizio col ringraziarvi anticipatamente per il lavoro extra svolto su questo sito, penso sia qualcosa di veramente nobile e prezioso. Mi perdonerete se mi dilungherò un poco. Ho 27 anni e mi sto per laureare in giurisprudenza, lo stress naturalmente è presente nella mia vita come nella vitas di moltissimi. Di pari passo allo stress c'è l'ansia; purtroppo da quando ho terminato il liceo sono entrata in un circolo vizioso di ipocondria che non auguro a nessuno, neanche a Hitler se fosse vivo. Questa premessa va fatta perchpè so che la componente ansiosa gioca un ruolo essenziale. Vengo al dunque: io purtroppo ho un'attenzione maniacale verso il cuore, ci penso tutto il giorno tutti i giorni, ascolto i battiti et cetera. Ho effettuato tre anni fa una visita completa in cui è risultato tutto a posto tranne un "atteggiamente prolassante del lembo mitralico in assenza di reflusso" che mi è stato detto essere nulla. Il mese scorso ho effettuato un ecg dal medico dello sport perchè pratico arrampicata. Ho alcuni episodi di extrasistole che riconosco essere battiti ravvicinati e poi pausa compensatoria, raramente (2 volte lì'anno) durano una decina di secondi, le altre volte sono casi isolati e non frequenti. Di recente sono andata anche a fare un ecg una mezz'ora dopo un episodio di extrasistole e non ha rilevato nulla. Da poco però sento come un battito regolare, poi due battiti ravvicinatgi e poi uno regolare senza pausa. Purtroppo so benissimo di essere ansiosa e talemte fissata che forse sono io stessa a provocarle. Oggi però mi è accaduto anche appena scesa dalla parete (faccio arrampicata) e quindi in recupero. Come me ne sono accorta? perchè anziche chiaccherare o concentrarmi sulle vie stavo sentendomi il battito.
Ora, Dottori, le domande sono: questi episodi senza pausa sono comunque extrasistole? é normale che sia successo anche durante lo sport? cosa potrebbe essere? cosa mi consigliate? so che dovrò fare qualcosa per questa ansia più che anormale che mi condiziona.
Vi ringrazio se mi risponderete, davvero.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Sono banali extrasistoli, delle quali apprezza talora la pausa compensatoria, ed altre volte non ce l'hanno.
Nessun mistero.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 425XXX

Grazie dottore, dunque il fatto che insorgano durante lo sport non vuol dire nulla.? devo fermarmi quando acccade? e perchè adesso mi capitano più di frequente? ritiene che lo stato ansioso determini una frequenza maggiore?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Guardi esegua un ECG sotto sforzo, cosi si tranquillizza, vedendo il reale comportamento delle extra.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 425XXX

Ho già eseguito un ECG ma non durante lo sforzo, bensì appena dopo. Si tratta dello stesso test?

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ECG SOTTO SFORZO.....al cicloergometro o Tapis roulant.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza