Utente 473XXX
Salve. Da più di 3 mesi avverto sporadicamente un dolore al petto, localizzato al livello dello sterno e lateralmente ( a destra e a sinistra). È un dolore occasionale ,non continuo, eppure lo avverto spesso ed è una sensazione spiacevole: è come se mi si stringesse il cuore e mi mancasse il respiro. Ciononostante non ho difficoltà a respirare o fame d'aria. L'ho riferito al medico di famiglia e sostiene che possa trattarsi di dolori intercostali. Il fastidio al petto, da circa un mese, si è sommato ad una sensazione di intorpidimento che interessa entrambe le braccia. Anche in questo caso il fastidio non è costante. La sensazione è paragonabile a quella di un laccio emostatico che stringe per diversi minuti il braccio. Anche in questo caso mi sono rivolta al medico di famiglia che suppone che il suddetto fastidio sia determinato dalla postura scorretta da me assunta (tengo la schiena leggermente curva, a mo' di gobba). Credo sia rilevante sottolineare che i miei livelli di colesterolo totale spesso si sono rivelati superiori alla norma (al massimo 250 mg/dl) nonostante la mia alimentazione non sia particolamente ricca di grassi saturi, infatti lo monitoro periodicamente. Mi chiedevo se fosse necessario richiedere esami di controllo specifici o attendere, nel caso in cui il fastidio non si ripresentasse più. Ringrazio anticipatamente per il consulto.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I dolori che lei riferisce non parrebbero di origine cardiaca.
per cio che concerne i valori di colesterolemia (ha eseguito anche LDL?) se confermati vanno trattati con farmaci.

esegua un ECG sotto sforzo al cicloergometro.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza