Utente 481XXX
Salve,ho 38 anni e negli ultimi 2 anni a causa di alcuni problemi personali molto gravi ed un trasferimento all'estero,sono ingrassata 35 kg...adesso sto seguendo una dieta;ma nel paese dove vivo non è semplicissimo ottenere consulti medici e prima d'imbarcarmi nell'iter che comunque seguirò,vorrei chiedervi un consulto.
Premetto che in passato ho sofferto di tachicardia(Trattata dal cardiologo di famiglia con un farmaco di cui non ricordo il nome ma che mi desse serviva per la tachicardia da ansia) di origine ansiosa ed attacchi di panico diagnosticati.
Ho fatto un ecocardiogramma l'anno fino a 2 anni e mezzo fa(data dell'ultimo)e tutto è sempre risultato perfetto.
Mi sono stati fatti anche un paio di holter che hanno registrato un paio di extrasistoli in 24 ore,insomma,tutto nella norma.
I controlli al cuore sono stati consigliati perchè nella mia famiglia gi infarti sono molto frequenti ed io sono stata anche sottoposta a tiroidectomia totale x un carcinoma maligno della tiroide.I medici che mi seguivano allora mi consigliarono di fare controlli annuali al cuore per scrupolo.
Negli ultimi 2 anni e mezzo non mi sono più preoccupata di fare questi controlli che comunque erano sempre risultati negativi,questo a causa del mio trasferimento all'estero e di alcune problematiche personali.
Ultimamente però ho notato con crescente preoccupazione che a volte soffro di tachicardia notturna immotivata con mancanza d'aria...la mia esperienza mi ha portata in automatico a pensare ad attacchi di ansia;anche se non ne soffrivo da molti anni,ed infatti si sono concentarti tutti in un periodo per poi scomparire.Non vi ho quindi dato peso.L'ultimo episodio risale a Novembre.La cosa invece che sta capitando e di cui non ho esperienza è una strana sensazione all'altezza dello sterno che si manifesta a volte e dura giusto un attimo,direi un battito...come se mancasse,come una sensazione di vuoto che mi fa sgranare gli occhi...e poi passa.Non è dolorosa,è strana,particolare,inusuale;ma non dolorosa.Ho pensato che si trattasse di extrasistoli e siccome so che non bisogna preoccuparsi ho lasciato perdere...però una cosa mi preoccupa seriamente stasera.Ho avuto un litigio e durante questo litigio parecchio concitato il mio cuore ha iniziato non solo a battere all'impazzata - che è normale - ma ho come quasi perso il controllo di me...mi è morta una parola sulle labbra perchè il fiato è mancato e non sono riuscita a pronunciarla,e mi sono sentita come mancare mentre mi girava la testa ed il cuore batteva fortissimo.E' seguito una sensazione d'intorpedimento che ha preso tutto il braccio sinistro,sono andata a distendermi e dopo pochi minuti stavo di nuovo benissimo.Io non litigo spesso,forse erano anni che non lo facevo;ma non ho mai provato una cosa del genere.So che devo dimagrire e sto facendo anche attività fisica,a volte se cammino in salita il cuore mi batte forte;ma niente di più.Vorrei sapere se mi devo molto preoccupare o se posso aspettare i tempi della mutua

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
non mimpare che debba preoccuparsi piu di tanto.
Programmi un holter cardiaco delle 24ore e poi, se vuole, ce ne invii il risultato

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 481XXX

Grazie Dottore,Domani prenderò un appuntamento dal mio GP.Io vivo nel REGNO UNITO e quello che c'è di brutto è che farsi prescrivere degli esami attraverso la mutua non è molto semplice e non ho un'assicurazione privata.Tuttavia cercherò di convincere il mio GP a farmi avere una visita con un cardiologo perchè sono preoccupata.Io ho sempre avuto molto fiato,adesso no...capisco che devo dimagrire e sono a dieta;ma non mi sono mai sentita così debole.Ho sempre freddo,ho il fiato corto,e dolori continui allo sterno...certo qui il clima nn aiuta,e magari mi sto preoccupando tantissimo soltanto per dolori che dipendono da mesi e mesi di pioggia,vento ed umidità.Tra l'altro gli esami se vengono considerati nella norma non ci vengono consegnati dagli ospedali;per cui anche se riuscirò a farmi fare un holter non è detto che riesca a vederne i risultati.Una prassi che non mi piace per niente,sono sincera.
La ringrazio nuovamente per la consulenza.