Aria e bruciore al petto

Partecipa al sondaggio
Salve, circa un mese fa ho subito una ablazione atriale a causa di tre tipi di aritmie che mi avevano reso il battito del cuore irregolare, impedendomi di fare alcun tipo di sforzo. L'intervento è andato a buon fine. Attualmente assumo mattina e sera l'anticoaugulante Pradaxa e Rytmonorm 325mg, aspettando un prossimo ricovero per impiantare un loop-recover. Di media porto i battiti tra i 90 e i 120, senza darmi alcun fastidio a parte alcune volte pressione bassa e senso di debolezza. Da una settimana ho deciso di iniziare attività fisica, facendo camminata e corsa in maniera graduale, per es 1min corsa e 1,5 camminata per 30min. In questi stessi giorni è capitato una sera dopo cena sentire un fortissimo bruciore all'esofago che è diminuito dopo un paio di ore ed aver assunto una bustina di Riopan. Tuttavia nei giorni a seguire si è manifestato un continuo senso di bolle di aria nel petto e senso di bruciore all'esofago soprattutto quando deglutisco cibi caldi. Può essere gastrite dovuta anche alle pillole assunte senza protettore gastrico? O può essere qualcosa legata al cuore (il bruciore lo sento arrivare fino ad altezza del cuore) messo sotto sforzo facendo sport (anche se durante l'attività fisica non ho alcun fastidio come in precedenza all'intervento)?
Grazie in anticipo per una vostra risposta!
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.5k 2.3k 74
Si tratta di un reflusso gastroesofageo e deve assumere una terapia specifica con IPP.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)