Utente 484XXX
Buongiorno, ho 28 anni e scrivo per cercare di dare una corretta interpretazione ad alcuni sintomi che avverto da un po'. Premetto di aver effettuato una visita cardiologica da poco e di avere un prolasso della valvola mitrale di media gravità. Da circa un mesetto avverto dolori generali al torace, sia al centro del petto che alle spalle e al collo. Inoltre ho notato che al tatto ho dolore al lato sinistro dello sterno e spesso ho formicolio al braccio sinistro. Ho da poco iniziato a fare fisioterapia, pensando che possa trattarsi di un problema muscolare, tuttavia il fatto di avere il prolasso della valvola mitrale mi preoccupa un po'. C'è qualche esame che posso effettuare per scongiurare qualche altro problema di natura cardiologica? Aggiungo che spesso soffro di spossatezza e mancanza di forze, ma ho sempre attribuito questo fatto al fatto di avere una accentuata carenza di ferro.
Grazie, Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Quanto riporta non è imputabile al prolasso e nemmeno ad altri problemi cardiaci. Si tranquillizzi
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente 484XXX

La ringrazio, dottore.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 484XXX

Buongiorno dottore, mi scusi se la disturbo nuovamente. Vorrei segnalare un altro sintomo che è comparso negli ultimi giorni. Ho notato che nelle normali attività quotidiane ho spesso il fiato corto: ad esempio dopo pochi gradini, o addirittura quando parlo ho bisogno di "prendere aria". Da ieri, poi, ho notato che è come se la semplice inspirazione nasale non mi bastasse, ho la sensazione di non fare respiri "pieni" e quindi cerco di fare dei respiri profondi con la bocca. Scusi il giro di parole ma non riesco a rendere meglio l'idea. Inoltre la volta scorsa ho dimenticato di dire che soffro spesso di battiti accelerati (anche a riposo ho tra gli 80 e i 100 battiti al minuto) e qualche volta avverto delle extrasistole, ma questa è una cosa che non succede tutti i giorni.
La ringrazio ancora.

[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'anemia sideropenica giustifica i suoi sintomi e il battito accelerato. Se il prolasso non si associa a un'insufficienza valvolare moderata o grave e la funzione ventricolare sinistra è buona non è responsabile dei sintomi.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#5] dopo  
Utente 484XXX

Ricordo che nella diagnosi del cardiologo c'era scritto "insufficienza mitralica di gravità media". Mi consiglia di fare qualche approfondimento?

[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo

48% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
No...un'insufficienza mitralica di gravità media, ripeto se associata a un ventricolo sinistro di normali dimensioni e contrattilità, va solo seguita nel tempo...
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#7] dopo  
Utente 484XXX

Grazie dottore, è stato gentilissimo.
Buona giornata e buon lavoro.