Utente 473XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni e non pratico attività fisica da circa 3 anni, ho subito un intevento di ablazione per TPSV più di un mese fa. Ho eseguito un holter ed è risultato un battito di 39 bpm alle 7.26 mentre dormivo. Vorrei sapere se è pericolosa questa bradocardia visto che i miei battiti si aggirano sempre verso 80 bpm.
Un ultima cosa da un mese dall'albazione ho avuto 3 episodi di tpsv durate poco grazia alla manovra vagale. È normale avere ancora queste aritmie?
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prima domanda: è perfetatmente normale che durante il sonno pressione arteriosa e frequenza cardiaca calino!
Seconda domanda: è possibile che anche dopo l'ablazione si ripresentino le aritmie, ma sono di solito rare, e più facili da risolvere, come mi pare nel suo caso.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)

[#2] dopo  
Utente 473XXX

nei risultati dell'holter risulta scritto anche " frequenti e lunghi periodi di aritmia sinusale non fasica" cosa significa? Dovrei preoccuparmi?

[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi

28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
L'aritmia sinusale è la fisiologica variazione di frequenza legata agli atti del respiro e anche a variazioni emotive. E' più accentuata nei giovani. Nulla di preoccupante.
Dr. Chiara Lestuzzi
Cardiologia, Centro di Riferimento Oncologico (CRO), IRCCS, Aviano (PN)