Utente 487XXX
Salve, ho 19 anni e da qualche tempo ho sofferto di vertigini, nausea e fiato corto durante il giorno. Ultimamente invece durante la notte mi capita quasi ogni notte ormai, che mentre mi sto addormentando mi sento il cuore stringere, il fiato corto, le vertigini e sensazione di svenimento. Dopo questi avvenimenti mi sveglio con battiti accelerati che mi costringono a rimanere sveglia per il dolore continuo al petto. Inoltre la bocca mi diventa secca e non si risolve nemmeno bevendo acqua. Il dolore mi continua sulla schiena e non riesco ad addormentarmi finché non passa definitivamente il dolore.
Premetto che non appena troverò il tempo tra impegni vari andrò subito a farmi visitare, ma nel frattempo sono MOLTO preoccupata al punto da essermi iscritta a questo sito per richiedere una risposta da qualcuno specializzato che potrebbe almeno dedurre qualcosa da ciò che ho scritto.
Non fumo, non bevo ma faccio poco sport.
Attendo risposta.
Cordiali saluti Sara.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei descrive non hanno niente a che vedere con il suo cuore.
Piuttosto questa sete cosi' intenza che non si placa pur bevendo va indagata.
Ha qualche parente stretto affetto da diabete?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Grazie per la sua risposta. Comunque no nessun parente che soffre di diabete. In ogni caso, come mai allora sento questi brutti sintomi? Si ricollegano a un possibile diabete?