Utente 460XXX
Salve ritorno, dopo molto tempo, per chiedere un consulto su un avvenimento di qualche giorno fa. Ero tranquillo a casa quando ho avvertito improvvisamente, credo, un'extrasistole. Ho avuto la sensazione un paio di volte che il cuore mi saltasse in gola e poi ho avuto una conseguente tachicardia, sudorazione immediata e giramento di testa. In pratica mi sono sentito svenire. Dopo pochi secondi la sensazione è svanita e il battito è ripreso regolarmente, ma ci ho messo un po' per calmarmi perché mi sono preso uno spavento. Ora mesi fa in palestra, feci un ECG e una prova da sforzo dove risultò tutto nella norma, ma il medico mi disse che ero bradiocardico. Anche se non mi disse di fare nessun altro tipo di accertamento. Era ottobre. Avevo avuto altre volte la sensazione del cuore in gola, non spesso, e non mi aveva mai causato sudorazione e giramento di testa. Cosa posso fare? Ripetere gli esami? Fare un'ecografia? Tra l'altro da qualche giorno, da quando è capitato, ho un fastidio retrosternale che non mi fa stare tranquillo.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
occorre che lei esegua un Holter cardiaco per valutare la,eventuale presenza di aritmie ed il loro tipo

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Salve dottore, ho parlato con il mio medico di base di questa situazione. Mi ha prescritto una visita cardiologica, un nuovo ECG e un nuovo test da sforzo. Li ho prenotati ma sono il 7 maggio. Quello che è successo il 5 aprile non si è più verificato, ma da quel momento ho percepito questo fastidio zona cuore (centro, leggermente sinistra del torace), ogni tanto qualche fitta, ed è capitata qualche extrasistole ogni tanto con questa sensazione di tuffo al cuore, sempre in situazioni di riposo e mai in situazioni di sforzo. Il medico non ha voluto prescrivermi nient'altro, nemmeno un ecocardiogramma. Quindi niente holter. Farò la visita il 7 maggio, nel frattempo come posso analizzare al meglio queste fitte? Capire se sono pericolose o meno? Ah tra l'altro stavo prendendo antra 20mg, per un'ernia iatale, non so se questi disturbi possano essere causati dall'ernia stessa. Il primo episodio cmq si è verificato prima che cominciassi ad assumere il mediciale.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L unico è quello di eseguire un Holter come le ho detto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 460XXX

Allora l'unica soluzione è parlarne direttamente con il cardiologo quando farò la visita. Perché così il mio medico non me lo fa fare. Le farò sapere.