Utente 382XXX
Salve, da qualche giorno avverto un elevato senso di affaticamento simile alla spossatezza dovuta al caldo, ma i sintomi rimangono anche di sera o in ambienti comunque più freddi. Sono un soggetto ansioso ma anche dopo aver assunto gocce calmanti Xanax ho notato che i battiti variavano da 88 a 90 al minuto. Ho appena eseguito una visita dal cardiologo, i battiti sono scesi a 73 ma mi è risultata una pressione di 140/90, alta se si considera la mia età di 22 anni. Il cardiologo mi ha comunque detto di calmarmi e che una volta tornato a casa la pressione si sarebbe abbassata dato che dall'elettrocardiogramma non sono risultate onde di tipo ipertensivo. Ciò che chiedo è: questo senso di affaticamento potrebbe dipendere dalla pressione? Una seconda domanda la pongo più per curiosità: mia madre aveva una pressione bassa e ogni tanto aveva sbalzi di pressione, mio padre aveva invece la pressione alta, da quale genitore potrei ereditare la pressione? Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei ha dei notevoli problemi d8 ansia.
Non e normale che una ragazza giovane come lei stia a controllarsi i battiti.

penso che un aiuto psicoterapeutico potrebbe esserle utile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza