Utente 888XXX
Buongiorno a tutti,
una mattina di circa un mese fa, mentre ero a lavoro al computer, ho iniziato ad avvertire delle intense palpitazioni, come la sensazione di sentire il cuore battere in maniera molto percepibile in petto, in gola e anche nelle orecchie. Queste palpitazioni durano in genere pochi secondi, come se all'improvviso il mio cuore si "spaventasse" e poi tornasse subito normale e durante l'arco della mattina le ho avute diverse volte.
C'è da dire che io sono una persona fortemente ansiosa e tendo a "imparanoiarmi" sui miei malesseri fisici. Per quanto riguarda la questione cardiaca sono anche condizionata dal fatto di avere familiarità con queste patologie in quanto mio padre è purtroppo venuto a mancare proprio per un attacco cardiaco.
Sono andata quindi a fare una visita cardiologica con elettrocardiogramma da cui non è emerso nulla si anomalo se non un leggero e non preoccupante soffio al cuore. La cardiologa mi ha quindi suggerito, in caso si ripresentasse il problema delle palpitazioni, di fare un Holter delle 24h.
Nell'arco di questo mese ho avuto altri episodi simili, sempre durante la mattina, ma solo in tre occasioni di cui una l'altro ieri e una oggi.
Volevo a questo punto sapere se può essere utile un Holter delle 24 ore, oppure se, non essendo un problema "quotidiano", è forse meglio qualche altro tipo di indagine, e quali potrebbero essere le cause di queste mie palpitazioni.
Grazie mille per la vostra disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei deve curare la sua ansia, non il suo cuore
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 888XXX

Buongiorno e grazie Dr. Cecchini della sua risposta.
Riprendo questo argomento dopo quasi due mesi perchè proprio oggi sento di non stare molto bene.
Ho come la sensazione di avere costantemente i battiti accelerati, come se avessi appena fatto un piccolo sforzo. Ho provato a misurarli e mi sembra di avere una frequenza di 80 battiti al minuto (che so non essere assimilabile ed una tachicardia), ma non ne sono sicura. Avverto molto bene il cuore battermi in petto e nel collo.
Lo so che sono ansiosa, e lo so che non è corretto riversare su questo sito la mia ansia, ma purtroppo in questi casi faccio fatica a ragionare.
Non è la prima volta che sento questa "tachicardia", mi sono accorta che ogni volta che deve venirmi il ciclo ho questa sensazione.
Ora però sono proprio nel momento del mio cliclo, e oramai è da quando sono sveglia che sto così.
Siccome sono due settimane che ho smesso di fumare, pensate che possa essere un sintomo legato all'interruzione del fumo? (ultimamente fumavo poco, 3-4 sigarette massimo al giorno, ma ho fumato costantemente per circa 18 anni non più di 10 sigarette al giorno).
Grazie mille a tutti

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
L interruzione del fumo semmai le ha ridotto la frequenza
Purtroppo se non cura L ansia la sua qualità di vita sarà molto ridotta

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza