Utente 491XXX
Salve Dottori. Oggi pomeriggio, in seguito ad un movimento brusco ed improvviso del mio braccio sinistro, accompagnato da un bello spavento (l'evento era di piccola portata, nulla di grave per fortuna), ho avvertito una fulminante fitta all'altezza del cuore (è andata via subito e ho pensato a qualcosa di muscolare). Ora, soffro di reflusso gastroesofageo, un po' anche di ansia e da questo inverno accuso dolori muscolari ed ossei. Di recente mi sono sottoposto a visita cardiologica, ECG, raggi al torace e non è risultato nulla. Come accennato il reflusso mi causa dolori toracici, seppur lievi, con cui posso convivere; ciò che vorrei chiedere è: è normale la fitta descritta precedentemente? Può essere che il mio cuore sia sensibile ad avvenimenti destabilizzanti e improvvisi, sebbene non sia mai stato così (ho 29 anni)? Grazie per l'attenzione e buona serata a tutti Voi.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
esatta,ente...ansia

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Grazie Dr. Cecchini, l'ansia è una carogna. Tra l'altro ho appena notato di avere un indolenzimento muscolare al pettorale sinistro. Se tasto in un certo punto mi fa malissimo. Cordiali saluti.