Utente 487XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 23 anni, gioco a calcio da una vita e non mi era mai capitato un episodio simile. Stasera verso la fine l’allenamento ( non troppo intenso ) mi son sentito molto debole e ho avuto la sensazione di mancato respiro, il cuore batteva molto forte come normalemente durante l’attività sportiva ma in alcuni momenti mi sembrava che saltasse il battito, come se non battesse e poi ricominciava più forte di prima. Mi sono molto preoccupato, non mi sono recato al pronto soccorso perché terminata l’attività fisica ho ripreso le forze, anche se adesso sono preoccupato per il cuore.
Ho effettuato la prova da sforzo a settembre mentre un ecocardio qualche mese fa per un controllo generale che ha evidenziato una piccola insufficienza della valvola mitrale ma per il resto tutto nella norma.
Dovrei fare ulteriori controlli o dovrei andare al pronto soccorso?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non deve andare al Pronto Soccorao.
informi,pero il suo cardiologo dell evento che le è successo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 487XXX

Quindi posso star tranquillo per quanto riguarda l’infarto?
Ho cercato i sintomi su internet ma sembrano non combaciare perché ora la stanchezza non c’e più e neanche dolore ma la sensazione di mancato respiro c’è ancora.

[#3] dopo  
Utente 487XXX

La ringrazio intanto per la tempestività

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ma quale infarto,per cortesia......
la,saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 487XXX

Andrò a letto tranquillo e avviserò domani il mio cardiologo. La ringrazio davvero ma le volevo chiedere, secondo lei cosa potrebbe essere?

[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ansia....

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 487XXX

Ansia??
Ho notato che in molte richieste lei risponde con attacchi d’ansia o problemi di questo tipo.
A me non sembra ansia, non ho mai sofferto d’ansia e sono in un periodo relativamente tranquillo!

[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Se un paziente fosse cosciente di essere ansioso darebbe meno peso a banali disturbi che noi tutti abbiamo.


Parlare di ansia non significa sminuire i sintomi che il paziente descrive, ma dare loro un nome.

Lei scrive:

"Quindi posso star tranquillo per quanto riguarda l’infarto?
Ho cercato i sintomi su internet ma sembrano non combaciare perché ora la stanchezza non c’e più e neanche dolore ma la sensazione di mancato respiro c’è ancora"

Comprende bene che a 23 anni non solo pensare all'infarto, ma addirittura fare ricerche su internet sull' infarto e' da considerarsi un comportamento ansioso.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#9] dopo  
Utente 487XXX

Beh mi pare di aver sentito che l’infarto non ha età perciò al di fuori della mia gioventù, ci possono essere molte cose che influiscono su di esso. Molte cose le so perché ho frequentato un liceo scientifico e non perché le ho cercate su internet. Mi stavo solamente preoccupando perché non ho mai avuto di questi sintomi e lei capisce che non sono sintomi normali, o sbaglio?

[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Beh si sbaglia.
L'infarto e' rarissimo alla sua eta'.
Forse si confonde con la morte improvvisa, che e' cosa ben diversa.
Io capisco bene cio' che mi dice.
E le ripeto che i sintomi che lei riporta non sono indice di infarto.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#11] dopo  
Utente 487XXX

Benissimo, ma anche stamattina dopo la mia solita corretta mattutina ho avuto un po’ di debolezza insolita, con un po’ di nausea ed era come se durante l’inspirazione, l’ossigeno non fosse abbastanza, in più questo fastidio a livello del capezzolo sinistro continua, é come se ci fosse un sassolino sopra costantemente. Cosa potrebbe essere? Intanto la ringrazio per la sua disponibilità e tempestività..

[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Vede i "sassolini" sopra il capezzolo non sono sintomi anginosi.

Se lei avesse la stessa sensazione sulla tibia non penserebbe ad un osteosarcoma...

Lei invece individua una banale sintomatologia della parete toracica come angina.

E' questa la sua ansia.
Smetta di pensarci e lasci il sassolino dov'e'.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente 487XXX

Capisco. Molte cose c’è le fa pensare il cervello quando in realtà non esistono.. la ringrazio davvero tanto e spero di stare meglio nei prossimi giorni!
Buona giornata e arrivederci

[#14] dopo  
Utente 487XXX

Buonasera dottore, le volevo chiedere una cosa.
Stasera successivamente alla partita di calcio che ho disputato, continuo a sentire pressione sul petto con conseguente tosse e i battiti sono ancora accelerati nonostante la partita sia finita un’oretta fa ed ho ancora un po’ di sudorazione. È normale?

[#15] dopo  
Utente 487XXX

Chiedo scusa per la mia insistenza, ma stamattina quando mi sono svegliato ho continuato a sentire queste piccole fitte nella parte centrale del torace. Ho iniziato ad utilizzare bite da qualche mese e il mio dottore mi ha riferito che potrebbe anche essere quello. Però ho la sensazione come se qualcosa mi strozzasse, nel senso che fatico ad inspirare al massimo delle mie possibilità. Il battito è normale, nessuna tachicardia o palpitazioni, presuppongo che il cardiologo di fiducia mi ha sempre detto di avere i battiti un pochino rallentati per via della mia costante attività fisica.
Essendo uno specialista, cosa potrebbe essere secondo lei? Escludo il cuore?

[#16] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
che il bite possa causarle le fitte al cuore è una ipotesi quantomeno...bizzarra
non oso dire altre parole ...
lei non ha alcun sintomo cardiaco

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#17] dopo  
Utente 487XXX

Non fitte al cuore ma dolori intercostali, il mio medico di base dice che influendo sulla struttura scheletrica, può essere che mi dia dei piccoli problemi di assestamento.
Può essere?
Non riuscendo bene ad identificare il sito del fastidio, non so dirle con precisione se è costale o interiore tra cuore e polmoni. So solo che mi è sorta questa “ difficoltà a respirare “ da qualche giorno e non so cosa sia, il che legato al fastidio al petto, mi fa preoccupare.
Nessun sintomo cardiaco, il che detto da lei che è uno specialista è abbastanza fiducioso, allora cosa potrebbe essere?

[#18] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Ansia

Con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#19] dopo  
Utente 487XXX

Come posso risolvere il problema?

[#20] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
con il suo Medico o con uno psicoterapeuta

cordialmente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#21] dopo  
Utente 487XXX

Ho capito, però mi fa strano che tutti questi sintomi siano legati solamente ad ansia. Seriamente può influire così tanto?

[#22] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
certamente
l ansia fa anche di peggio

si tranquillizzi

cordialita

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#23] dopo  
Utente 487XXX

Ho capito, quindi mi metto tranquillo e basta, provvederò nel caso a parlarne con il mio medico ed eventualmente con uno psicologo.
Comunque la ringrazio, non pensavo che l’ansia facesse quest’effetto.. anzi, non sono affatto stressato ne agitato..
posso escludere quindi problemi organici gravi?
Sia a livello polmonare che cardiologico?

[#24] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
mimscusi, ma ripete la domanda all infinito?

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#25] dopo  
Utente 487XXX

Dottore le chiedo scusa ma lei è uno specialista e io invece non ne so praticamente nulla. Se chiedo spiegazioni e approfondimenti è perché non avendo MAI avuto di questi sintomi, vorrei capire bene di cosa si tratta.... se le scoccia rispondere, allora non risponda
Comunque domani provvederò a parlarne con il mio medico curante e vedremo cosa dirà... spero sia come dice lei, in modo da non far tornare più queste sensazioni....

[#26] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei mi può credere i meno ovviamente
Ma se ripete le stesse domande otterrà le medesime risposte

Sì tranquillizzi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#27] dopo  
Utente 487XXX

Nono ma ho capito benissimo ciò che dice e le credo però spero capisca anche il mio allarmismo, nonostante la mia giovane età, mi è sembrato strano sentire questi sintomi. Comunque oggi sono stato meglio nel senso che dolore non ne ho avuto e nemmeno fitte significative, nessuna sudorazione e nessun capogiro.. Sento dolore al tatto nella zona costale ma sia a sinistra che a destra, domani mi consulterò con il mio medico. Grazie mille dottore e le chiedo scusa per la mia insistenza!
Mi è stato d’aiuto anche soltanto dietro uno schermo e con due parole, è vero che l’ansia gioca brutti scherzi!

[#28] dopo  
Utente 487XXX

Salve dottore, le vorrei porre una domanda a titolo informativo, il dolore è sparito e quindi considero l’opzione ansia come diceva lei.
Ma tutt’ora dopo aver svolto sforzi fisici, provo una sensazione di oppressione alla parte sinistra del torace con sudorazione fredda, potrebbe trattarsi di angina?
Comunque ho fissato una prova da sforzo così da verificarne l’entità, ma in anticipo mi piacerebbe sapere cosa ne pensa anche lei visto che ha un mio quadro clinico anche lei.

[#29] dopo  
Utente 487XXX

Gentile Dottor Cecchini, gradirei una sua risposta al questito sopra riportato. La sua tempestività nel rispondere dov’è finita?

[#30] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile utente, non è che io stia davanti al computer notte e giorno, dal momento che debbo lavorare , quindi le consiglio di essere poco risentito circa la,tempestivita.
riguardo il dolore che lei riferisce esefua la
prova da sforzo e poi ne riparliamo
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#31] dopo  
Utente 487XXX

Certo, capisco i suoi impegni, la mia era solo una piccola provocazione per ottenere risposta visto che solitamente risponde in tempi brevissimi.
Comunque lunedì effettuerò la prova da sforzo e le riporterò gli esiti. Posso tranquillamente allenarmi in questi giorni secondo lei?

[#32] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Allora la sua piccola provocazione "per ottenere la risposta subito" se la tenga per se.

Lei ha 23 anni ed io 62: se non le hanno insegnato la educazione gluiela insegno io

Con questo chieda consulenze ad altri cardiologi di questo sito.

Io le ho risposto 32 volte.

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#33] dopo  
Utente 487XXX

Non è una questione di educazione o meno, non volevo ottenere una risposta SUBITO ma solamente ottenere una risposta. Mi dispiace leggere la sua risposta così scontrosa e sopratutto leggere “ chieda aiuto ad altri cardiologi “, non penso sia un comportamento consono alla sua professione, sopratutto di fronte ad un ragazzo ignorante in materia che chiede un consulto.