Utente 496XXX
Buon giorno,
Pratico sport con una frequenza di 2/3 volte a settimana. Ho iniziato dopo un'influenza + gastroenterite ad avvertire battiti a vuoto saltuariamente. Mi sono sottoposto a visita medico sportiva, nella quale mi sono state riscontrate "Extrasistolie isolate di tipo ventricolare a medio sforzo e assenti a riposo e in recupero".

Da qui il medico sportivo mi ha consigliato di eseguire approfondimenti più specifici, con esami ematochimici per funzionalità tiroidea , un holter cardiaco e infine una visita cardiologica con ecocardiogramma.
1)Esito esami ematochimici per funzionalità tiroidea: 2,550 mUI/L
2)Esito holter cardiaco: Ritmo sinusale con fisiologiche variazioni della frequenza cardiaca. Discretamente frequenti battiti prematuri ventricolari isolati. Sporadici battiti prematuri sopraventricolari isolati. Non alterazioni ST significative.
3)Esito visita cadiologica:extrasistolia isolata insorta verosimilmente dopo una virosi;buon compenso emodinamico;conservata funzione biventricolare. Cavità cardiache di normali dimensioni. Spessori parietali nella norma. Conservata funzione contrattile globale e segmentaria. Lieve prolasso valcolare mitralico con lieve insufficienza telesistolica;restanti apparati valcolari nella norma. Non segni indiretti di ipertensione polmonare. Non alterazioni a carico del pericardio. Aorta scendente ed arco nella norma.

La cardiologa, per togliere ogni dubbio sulla natura di queste extrasistoli ed essendo uno sportivo, mi ha prescritto un esame del sangue su marcatori cardiaci specifici e una RNM con liquido di contrasto per escludere possibilità di miocardite.

4)Esito esami ematochimici:
P-Troponina T cardiaca (cTnT HS): 5,85 ng/La
P-Proteina C Reattiva: <0,6 mg/L
5)RNM con liquido di contrasto
Aorta toracica regolare per calibro e decorso. Non significativa dilatazione del tronco dell'arteria polmonare.
Dimensioni del VS ai limiti superiori di norma.
Non ulteriori significative alterazioni morfologiche del VD e VS.
Non ulteriori significative alterazioni della cinetica globale e segmentaria del VD e VS.
Non ulteriori significative alterazioni degli apparati valvolari.
Non evidenza di enhancement precoce (EGE) e tardivo (LGE) a carico del VD e del VS, dopo somministrazione del Gadolinio.
Non formazioni trombotiche endocavitarie. Non significativa quota di versamento pericardico.
Non significativa quota di versamento pleurico.

Valutazione quantitativa del VS (valori normalizzati per BSA)
FE=73% VTD=94ml VTS=26ml SV=68ml

Conclusioni: quadro RM nei limiti con dimensioni del VS ai limiti superiori di norma.

A questo volevo chiedere quale fosse il significato di "Dimensioni del VS ai limiti superiori di norma" ? Indica una ipertrofia ventricolare e che cosa può portare nmell'ambito della pratica sportiva ?

Oppure la risonanza non evidenzia nulla di significativo e posso praticare senza problemi sport ?

Grazie infinite per la vostra attenzione

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Le dimensiomni del ventricolo aumentate sono volumetriche e legate allo sport che lei fa con intensita' e non ha niente a che vedere con la ipertrofia (tant'e' che ha spessori segnalati come normali).

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 496XXX

La ringrazio per la sua gentilezza e sollecitudine nella risposta.

Cordiali Saluti