Utente 500XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 64 anni, peso 65kg, non ho mai fumato, non bevo alcolici, mangio sano il più delle volte, non ho la pressione alta (130/80) e faccio costante attività fisica (jogging). Ho solo colesterolo e LDL di poco superiori al livello normale. Bene Trigliceridi e HDL. Glicemia 99. Non assumo nessuna medicina per problemi cardio vascolari. In occasione di una recente ecografia all addome mi e' stato diagnosticata una lieve dilatazione dell' aorta addominale nella parte prossimale pari a 28mm. Al riguardo chiedo cortesemente i seguenti chiarimenti:
- la parte prossimale dell'aorta addominale dove si trova?
- quale è la mia situazione di rischio che giustifica questa dilatazione?
- puo' esserci un margine di errore in sede di ecografia nella misurazione?
- la dilatazione è inevitabile che progredisca o può anche non evolversi?
- cosa posso fare eventualmente per prevenire al massimo la dilatazione?
- l'attività fisica è sconsigliata o posso continuare a fare jogging?
- che tempistica devo tenere per i futuri controlli?

Scusate le tante domande ma l'ansia mi assale. Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La sua aorta addominale risulta solo
Modestamente dilatata
La pere prossimale è quella vicino allo sbocco della arteria a livello del diaframma
Tali valori vanno controllati annualmente .
Vita normale evitando sforzi prolungati ed inutili

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Gentile Dott. Cecchini, solo due precisazioni:
- ho letto su internet che non è detto che una lieve dilatazione dell'aorta si evolva nel tempo. E' necessario comunque monitorarla e minimizzare i fattori di rischio. Può confermare questa notizia?
- alla mia modesta dilatazione può aver contribuito una attività fisica troppo esasperata considerata l'età (attivita agonistica di atletica)?
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Confermo quanto lei ha esposto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza