Utente
Gentili dottori, sono una donna di 46 anni, dal mese di agosto ho iniziato ad accusare una serie di sintomi : dolori vari in diverse zone della testa , dolore alle orecchie, vertigini, senso di svenimento.Ho iniziato tutta una serie di visite specialistiche ed esami : RM encefalo e cervicale con visite neurologiche, da cui non è risultato nulla, ho fatto TSA collo anche esso nella norma. Esami tiroide nella norma, emocromo ok, solo lieve alterazione ves, in marzo, per sospetta flebile di mondor,feci anche tac con contrasto al mediastino, tutto ok. Le uniche cose riscontrate sono state pressione alta, 140/95-100 per cui ho effettuato visita cardiologica ,con eco cuore ed elettrocardiogramma, entrambi nella norma , è seguita terapia con lobivon mezza compressa a sera, la pressione è ritornata nella norma, ma avverto tachicardia e , di tanto in tanto, pulsazioni ai lati del collo , in più a circa un mese di distanza dall'assunzione del farmaco avverto tosse secca di tipo asmatico.Da circa una settimana accuso dolore al centro del petto e alle spalle, il dolore non si irradia a braccio sinistro né lato sinistro. Da esami vestibolari condotti dall'otorino risulta da potenziali evocati miogenici oculari , cervicali e del collo asimmetria della funzione otolitica con diagnosi di emicrania correlata a vertigini, per cui mi ha prescritto betaistina 24 due volte al di' che assumo da più di un mese, senza , tra l'altro, trovare alcun giovamento, soffro di gastrite da reflusso e non riesco a capire se può trattarsi del riacutizzarsi dell'annessa sintomatologia a causa della betaistina o di problemi a carico del cuore. Sono giorni di festa e non vorrei intasare il prontossoccorso se non urgente , potreste consigliarmi? Grazie di cuore!

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto non ha senso assumere il beta bloccante alla sera, ma semmai al primo risveglio mattutino .
Le ricordo che i valori pressori orti:limsono al di sotto di 130/80mmHh, arrivederci
Per il resto mi pare che lei abbia eseguito più esami di un astronauta della Nasa e che siano risultati del tutto normali.

Si tranquillizzi pertanto

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, è stato gentilissimo.

[#3] dopo  
Utente
Gentile dottore,
perdoni il disturbo, mi permetto di chiedere il suo autorevole parere riguardo la mia situazione, affatto semplice. Sono in cura con lobivon mezza compressa per tachicardia e pressione alta. Nonostante ciò continuo ad avere mal di testa e qualche volta vertigini con acufeni. Sono stata ad un centro per le cefalee e il neurologo mi ha diagnosticato un' emicrania senza aura...con lieve stato d'ansia, per cui ha sostituito il lobivon con inderal 40mg mattino e sera. Da quando assumo lobivon noto, come effetti collaterali, tosse secca e perdita di capelli. Prima di iniziare la cura mi sono recata dal cardiologo per esternare i miei dubbi, e siccome non attribuisce tosse secca e perdita di capelli al lobivon mi ha dato l'ok per l'inderal. Su Medicitalia , invece, leggo che tali effetti collaterali sono imputabili proprio ai beta bloccanti. Mi chiedo se Inderal 40mg due volte al dì sia una dose eccessiva, ovvero , se sia proporzionale a mezza compressa di lobivon e se possa peggiorare tosse e perdita di capelli. Sicura di una sua cortese risposta la ringrazio anticipatamente.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sia il nebivololo che il propanololo sono beta bloccanti.
Io seguo centinaia di pazienti sotto beta bloccanti e le garantisco che nessuno di questi sia calvo...
Sono effetti segnalati nel foglietto illustrativo.
Ma se desse retta ai bugiardini non assumerebbe neppure l'aspirina.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente
Grazie dottore, gentile come sempre. Mi permetta un ultima domanda: "il dosaggio di 40mg due volte al dì equivale alla mezza compressa di lobivon o è un dosaggio maggiore"? Grazie ancora.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono due farmaci diversi per cui non è possibile il confronto
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza