Utente 524XXX
Salve a tutti Dottori,

Sono un ragazzo di 23 anni. Da un anno ho la fissazione di morire improvvisamente, ho questo pensiero durante tutto il giorno e la notte. Ho sensazioni improvvise come se stessi per cadere a terra e morire...a volte sfoga in caratteri somatici come un attacco di panico. E la confusione mentale mi fa apparire il vuoto e una sensazione di morte imminente. Durante i rapporti sessuali mi subentra questa sensazione perché sento il mio cuore che accelera. A lavoro se faccio lavori faticosi, essendo magazziniere ho paura di morire improvvisamente e non sono più andato a giocare a calcio per questa paura. Vado a cercare di continuo sul web di ragazzi morti così alla mia età per infarto o morte improvvisa. Ho passato due visite cardiologiche complete dove i dottori non hanno riscontrato niente, tutto apposto. Anzi con rassicurazioni, del tipo tutto questo non mi avverrà. Esami del sangue ok...nella mia famiglia a partire dai miei trisnonni nessuno è mai morto di morte improvvisa. Tutti tumori e tutti sopra gli 80 anni. Nonostante questo vivo con la sensazione che sia l’ultimo giorno della mia vita e se raggiungo un traguardo o una cosa bella, non la godo a pieno, ma è un incentivo per pensare di morire in questo momento.

Secondo voi dovrei stare tranquillo ed escludere infarti o morti improvvise e godermi la vita o dovrei preoccuparmi??

Tutta questa ansia e stress danneggieranno il mio organismo??

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei necessita di un supporto psicoterpeutico.
Il suo rischiio di morte improvvisa, da cio' che lei scrive, e' identico a quello dei miei figli: bassissimo ma non ovviamente zero

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 524XXX

La ringrazio dottore.

Il problema è che passo quasi tutta la giornata a contarmi i battiti e a sentirmi il petto.

Inoltre i cardiologi che mi visitarono mi dissero che per morire di morte improvvisa o di problemi cardiaci alla mia età presuppone l’esistenza di una patologia nascosta o di un problema che è alla base. Io però ho paura che tutto ad un tratto si fermi...

Secondo lei mi devo fidare di quello che mi hanno detto chi mi visitò??

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Lei h dei comportamenti ossessivi di pertinenza psichiatrica e non cardiologica

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 524XXX

Salve Dottore,

Oggi navigavo sul web e ho letto di una ragazza di 18 anni morta improvvisamente nel sonno e di un ragazzo di 12 anni deceduto di infarto mentre giocava a calcetto. Sul web dicono che l’aumentare delle scie chimiche, delle wifi ha fatto aumentare questi decessi improvvisi e giovanili?? È un dato vero??

Nel caso sono molto spaventato perché il mio lavoro è molto faticoso e se di aggiungono questi dati sarei più a rischio di altri...

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
In realtà i Wi-Fi e le scie chimiche non hanno alcun ruolo
Inoltre come vede si può morire nel sonno e se guarda i filmati dei calciatori deceduti L evento non si manifesta mai durante la corsa ma a riposo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 524XXX

Bene ho capito.

Quindi come tutte le persone normali dovrei stare tranquillo avendo passato due visite e fidarmi di quello che mi hanno detto i dottori che il mio rischio è pressoché nullo...

Inoltre non faccio sport agonistico, ma solo lavoro...

Grazie

[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esattamente .
Ha un rischio bassissimo
Molto inferiore al mio

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 524XXX

Buongiorno Dottore,

È due giorni che sono completamente nel panico, ho letto di un ragazzo che aveva 2 anni meno di me...morto improvvisamente mentre giocava a tennis. Essendo un atleta dovrebbe esser dovuto seguito minuziosamente nelle visite mediche. Sono molto spaventato perché mi rendo conto che le mie probabilità di morire improvvisamente sono più alte delle sue, in quanto non sono seguito non facendo sport o sport agonistico. Ma la mia prevenzione si basa su una visita medica cardiologica una volta l’anno. Inoltre il lavoro e tutto questo stress potrebbero influire negativamente anche se il cardiologo che mi segue ha rinnegato il tutto. Vivo costantemente con la sensazione di stare per morire nel momento...e spero che non venga fuori come per Astori, che il tracciato era irregolare e andava fermato. Non so nemmeno se passare una visita ci si possa fidare o meno...

Grazie

[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La prevenzione nella morte improvvisa e' dimostrata NON servire.
Solo il 20% dei deceduti avevao segni clinici o strumentali che avrebbero far potuto pensare ad un problema cardiologico
Nell' oltre 80% dei casi non si sa al momento attuale perche' cio avvenga.
Proprio la definizione scientifica di morte improvvisa cardiaca la descrive come "la morte che avviene entro un'ora dall'inizio dei sintomi in soggetti che non paiono avere alcuna patologia oppure affetti da patologie che tuttavia non speiegano il repentino decesso".

Cio' che puo' essere fatto, al momento attuale, e' solo il potenziamento della diffusione dei DAE e l'istruzione alla popolazione.
Cosa che sto facendo quotidianamente

cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 524XXX

Quindi i controlli medici possono escludere patologie che la generano, ma non possono escludere la sua insorgenza del tutto??!! Possono portare come mi ha detto la sua comparsa vicino allo zero, ma non allo zero effettivo...

Sarebbe come a dire che la possibilità che mi cada un bancale in testa col muletto esiste a prescindere se sono il più bravo mulettista del mondo e ho patenti su patenti...

Grazie

[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Esattamente

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza