Utente
Salve,
Sono un ragazzo di 29 anni, lavoro come turnista, fumo circa 15 sigarette iqos (riscaldatore di tabacco che sto cercando di eliminare) , pratico regolarmente calcetto, crossfit non agonistico e da qualche anno soffro di extrasistoli.
Inizialmente si presentavano durante brevi periodi per poi scomparire completamente. Da un anno a questa parte le ho praticamente ogni giorno, anche se in modo altalenante (durante l'estate molte meno e nel periodo invernale molte di più). In particolare in questi giorni (come ad aprile dello scorso anno) sono praticamente presenti durante tutta la giornata, in particolare al risveglio e la sera appena vado a dormire (in quest'ultimo caso avverto anche per 6-7 volte di seguito l'extrasistole alternata ad un normale battito che mi provoca una strana sensazione, come se i battiti si facessero sempre più forti come intensità). Inoltre ho notato che durante la giornata da seduto non avverto quasi mai le extrasistole ma appena mi alzo in piedi cammino e poi mi fermo si presentano regolarmente. Mentre, durante l'attività fisica ne sento poche sotto sforzo e molteplici durante l'immediato riposo per poi scomparire per alcune ore dopo aver terminato.
Premesso ciò, dato il forte fastidio che mi procurano, nell'ultimo anno ho effettuato svariati controlli che riporto di seguito:

- Holter 04/2018 Rare extrasistoli sopraventricolari, normalmente condotte ai ventricoli, non ripetitive. Numerose (1452)
extrasistoli ventricolari (m.i.a. 488 msec), talora ordinate in cadenza bigemina e trigemina,
monomorfe, non ripetitive. Assenza di turbe della conduzione dell’impulso e di modificazioni
ischemiche transitorie significative di ST/T.;
- ECG bradicardia sinusoidale con minimo rilevato 38 BPM;
- ECO tutto nella norma;
- Prova da sforzo negativa per sintomi e segni ECG di ischemia inducibile. normale andamento pressorio. sporadici BEV monomorfi con morfologia a BBD;
- RMC tutto nella norma;

in base a ciò assumo regolarmente 1/2 almarytm al giorno e sto effettuando da Gennaio una cura per un presunto reflusso gastrico che inizialmente sembrava aver dato alcuni effetti ma ora appare completamente inutile.
Naturalmente durante tutti i consulti cardiologici ed aritmologici sono stato ampiamente tranquillizzato. Vorrei però un vostro parere sulla mia situazione e sulla terapia o eventuale ablazione da effettuare.
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il somministrare ad un giovane bradicardico Almarytm (flecainide) e' una follia...
Anche perche lei ha extr ventricolari sulle quali la flecainide e' inefficace.

Non ho parole

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.. Quindi mi consiglia una terapia alternativa? O posso stare tranquillo e non assumere nulla? Saluti.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Assolutamente nulla...
Sarebbe come sparale terzarole da cinghiale per colpire dei fringuelli

Piuttosti si tolga il vizio di fumare quelle cretinate....pensa che le facciano bene?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza