Attivo dal 2019 al 2019
Salve, sono una ragazza ventenne che ormai da 5 anni convive con delle extrasistole fastidiose, ventricolari e sopraventricolari. Chiedo cortesemente un consulto perchè nel mese di marzo ho vissuto degli episodi che mi hanno spaventata parecchio. Nella prima settimana di marzo, ero in macchina, come passeggera, nel tardo pomeriggio e mi sono sentita male, ho avvertito una sensazione molto forte di vuoto in petto, non avvertivo piú il battito, istintivamente ho chiesto di scendere dalla macchina. Mi girava fortemente la testa, avevo vertigini, una sensazione di una scarica di adrenalina, nausea, senza la sensazione di dover vomitare, assenza di dolore al petto ma respirazione bloccata, ho iniziato a camminare, temevo che il cuore si fermasse, di svenire. Successivamente, ho messo la mano sul petto e ho avvertito una tachicardia. Questo evento orribile è durato poche minuti, ma la paura è durata di piú, almeno mezz'ora. Nelle settimane successive del mese di marzo, questi eventi si sono ripetuti, anche se in forma leggermente piú lieve. La seconda volta, mentre stavo camminando, dopo una piccola salita ho avvertito anche delle fitte al petto, sul lato sinistro. Altre due volte in macchina, sempre con questo senso di vuoto in petto, nausea e calore in volto. Mi è successo anche di svegliarmi nel cuore della notte improvvisamente e non avvertire il battito cardiaco per pochi secondi, quindi sempre questa spiacevolissima sensazione di cuore che si ferma. Quest' ultimo evento mi è successo due volte in questo mese, e quando mi è capitato è durato pochi secondi, mi sono piegata in avanti, ho cercato di fare respiri profondi e tutto si è normalizzato. Ovviamente ho fatto subito degli esami, un elettrocardiogramma, da dove non è risultato nulla di anomalo, tutto perfettamente nei paramentri, le analisi del sangue, dove invece alcuni valori sono risultati leggermente piú alti, ma nulla di significativo:
Eritrociti 5, 21 milioni x mmc
Piastrine 462 mila/ mmc
Gran. Neutrofili 36,7 %
Monociti 13, 2 %
Monociti 1,00 mila x mmc.
La tiroide è a posto, è normale. Mentre, le piastrine le ho da sempre, un pó alte.
Poi ho fatto anche un holter cardiaco, ecco i risultati:
Generale
Battiti totali: 113239
Battiti paced: 0
Ve: 1708 (1,5 %)
Sve: 167 ( <1%)
Frequenza (HR)
Frequenza media: 79
HR min. alle: 49/00:10 d2
HR max alle: 133/ 22: 19 d1
Min. HR Minuto: 55/ 00:07 d2
Max. HR Minuto: 125/ 22: 26 d1
Battiti in Tachi: (<1%) 903
Battiti in bradi: 0
R-R piú lungo: 7.4s / 00:31 d2
.Ex. ventricolari
Isolate : 1205
Coppie: 0
Bigemine: 41
Trigemine: 101
Runs: 0
Ex. Sopraventricolari
Isolate: 29
Coppie: 19
Bigemine e trigemine: 0
Runs: 26
Runs piú lungo: 8/ 06: 26 d2
HR max. di HR runs: 115 bpm/ 14: 22 d1
Durata in Af/ Afl: 0
Pause
Pause in eccesso di 2.0 s : 114
Pause piú lunga: 7.4
La durata totale degli eventi ST è di 66 secondi.
Di cosa potrebbe trattarsi? Devo fare ulteriori esami, come l'ecocardiogramma? Potrebbero essere attacchi di panico o stress? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono tipicamente attacchi di panico, da curare da uno specialista.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Ok, la ringrazio moltissimo per la celere risposta. È possibile risolvere il problema della extrasistoli? Anche nel 2016 avevo messo l'holter per episodi simili e di extrasistoli ne avevo molte meno, quelle ventricolari 406, mentre sopraventricolari di piú, 125, con 7 runs di extrasistoli sopraventricolari e R-R piú lungo di 10s di notte. Sono spiacevolissime, le avverto tutti i giorni, in ogni momento della giornata, sono molto stressata, tra Universitá e lavoro. Non fumo e non bevo, nemmeno caffè. Vorrei semplicemente farle scomparire per sempre! Mi rivolgeró senz'altro a uno psicologo.
Saluti Cordiali

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il numero ed il tipo di extrasistoli che lei ha non necessitano alcuna terapia e sono del tutto innocue, anche se fastidiose.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Attivo dal 2019 al 2019
Ok la ringrazio moltissimo Dottor Cecchini per la celere risposta. Questo mi solleva un pó. Da un lato penso in effetti che se fosse stato qualcosa di grave, sarei svenuta senz'altro e comunque sarebbe venuto fuori con i vari esami, dall'altro ho paura che questi episodi violenti si ripetano e sicuramente accadrá. Ho paura di aver una strana patologia cardiaca perchè in quegli episodi, anche se per pochi secondi avverto i battiti del cuore deboli, lenti e irregolari e poi segue tachicardia, ma sono piú che sicura che non è cosí, devo rivolgermi a un bravo psicologo sennó non ne esco fuori. La mente fa brutti scherzi. Anche se a me non sembra di avvertire ansia, lavoro e studio senza problemi, peró forse non me ne rendo conto.
Grazie mille
Le auguro una buona giornata
Saluti Cordiali