Utente 241XXX
Gent.mi ,
Premesso che ho fatto la gastroscopia due anni fa, che il gastroenterologo mi ha visitato non trovando niente di preoccupante, sono stato indirizzato al pantorc da 20 mg due volte al giorno e, visto che che il fenomeno insiste, mi prescrive levopraid 20 gg prima di andare a letto.
"Addome trattabile meteorico non dolente alla palpazione profonda.Fegato nei limiti.milza nei limiti. ecc negativo.

Sono riuscito a riposare qualche notte, ma, dopo una diecina di giorni mi sono rifiutato di prendere questa medicina che, fra l'altro mi produce accellerazione cardiaca e, avendo fatto due ablazioni ( Aritmia parossistica), ho paura che mi ritornano le palpitazioni e le aritmie di sempre.

Di mia iniziativa sono ritornato a prendere ,dopo pranzo e cena, riopan bustine come ordinatomi da altro gastroenterologo che aveva fatto la gastroscopia.

Ed ancora, non ho rigurgiti,bruciore che sale alla gola, ma, forse perchè russo ,quando mi sveglio ho spesso la gola secca.

Insomma, come ho raccontato, sono in uno stato di sofferenza che, anche se rassicurante da parte dei dottori, di fatto non riesco a riposare con tranquillità.

Oltre ad essere ansioso , neanche a farlo apposta, tali situazioni non mi tranquillizzano e, essendo anche un pò agnostico, mi capita di fare delle considerazioni tipo "Se continuo a prendere levopren/levopraid , alla mia età, divento ebete"

Gradirei avere delle indicazioni mediche che mi possano portare nella giusta direzione per poter vivere
in modo "Normale".

Nel ringraziare e scusarmi per il disturbo,
colgo l'occasione per porgere
Distinti saluti
raf

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non ha descritto però la sua sintomatologia


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Gent.mo Dr. Cosentino,
Diagnosi proprio gastroenterologo: "Ritengo che la sintomatologia non sia di allarme potrebbe far pensare a una sofferenza duodenale.proverei una terapia sintomatica per qualche settimana e verificare la risposta clinica.".
pantorc 20 mg a colazione ed a cena.
Visto il risultato negativo, mi prescrive Levopraid con 20 gg la sera prima di andare a letto.

Continuo a vita? ....

Di qui le mie perplessità raccontate.
Mi scuso ancora e La ringrazio per l'attenzione


Buone Feste
raf

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ma ancora non descrive la sua sintomatologia......
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 241XXX

Gent.mo Dottore,
Il mio gastrologo sintetizza le mie descrizioni ed eccomi a Lei:
"Riferisce da qualche tempo di epigastralgie notturne che si attenuano con riopan. Il problema data ormai da circa 3 mesi e si associa a gonfiore epigastrico".
Considerato che neanche levopraid funziona, ho provato da qualche sera (4 sere che sono riuscito a dormire) a prendere le gocce di prazene (che un cardiologo mi aveva ordinato per le mie saltuarie aritmie parossistiche (a tal proposito ho fatto due ablazionial Mozino) ma, purtroppo, con frequanza di circa una volta al mese /mese e mezzo mi ritornano.
In genere li blocco con due compresse di almaritm.
A volte sembra che da quest dolori di stomaco mi parte l'artmia con battini intorno a 100 , mentre prima delle ablazioni arrivavano a 150b/sec.
Come vede il mio caso è complesso ma, ormai, mi sono rassegnato a convivere con tutto.....
Avrei bisogno di dialogare con "Persone" di LIVELLO, ma purtroppo è tutto maledettamente complesso.
Ancora mi scuso e La saluto con cordialità.
raf

[#5] dopo  
Utente 241XXX

Gent.mi,
ho già scritto quanto di specifico richiestomi.
Non ho trovato la risposta su e-mail, perciò ho fatto questa nota, OK?
Grazie ancora
raf

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo via web non è facile dialogare. Se ho ben capito ha dolore/ distensione gastrica notturna con tachicardie. Se è così potrebbe trattarsi della sindrome di Roemheld:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html



Cordialmente

.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it