Utente
Buongiorno a tutti,
Ho pensato di scrivervi per avere chiarezza circa la pressione sanguigna, cosa che medici con i quali ho parlato non hanno saputo fare o non si sono fatti capire.
Un po' di tempo fa, effettuai un holter pressorio dal quale è risultata una ipertensione solamente diastolica (93 mmhg), mentre di notte la mia pressione ha avuto un normale calo fisiologico nonostante mi fossi svegliato durante quasi tutte le misurazioni notturne. Premetto di essere una persona completamente ansiosa e il cardiologo che ha effettuato l'holter, conoscendo la mia ansia, mi ha detto che molto probabilmente sarà stata proprio quella a determinare questa pressione diastolica un po' elevata. Così, ho acquistato uno sfigmamometro elettronico per automisurare la pressione: lo sto facendo da più di un mese, quasi tutti i giorni sia di mattina che di sera e la mattina la pressione è sempre perfetta: la massima va dai 120 ai 130 e la minima da 76 a 83. La sera, invece, la sistolica resta nella norma con rari valori pari a 140-143 mmhg (ma so che è normale avere a volte valori pressori elevati, anche perché durante le misurazioni non sono completamente tranquillo), mentre la minima, di sera, varia da 81 a 89 con rari valori intorno ai 90-92 mmhg (ma, ripeto, raramente).
Detto ciò, vorrei sapere se dopo tutto ciò che ho appena scritto, con tali valori pressori posso stare ancora tranquillo.
Inoltre, cosa che vorrei sapere fortemente, un singolo holter pressorio è sufficiente per determinare la presenza di ipertensione in una persona, oppure è consigliabile effettuarne un altro?
Sottolineo ancora una volta, che di natura sono molto ansioso e, soprattutto, sono ansioso costantemente anche senza nessun motivo e durante l'holter, per la maggior parte del tempo, ho avuto un senso di angoscia dovuto proprio all'holter e il cardiologo che ha effettuato l'holter, mi ha detto che quasi sicuramente il motivo di questa pressione diastolica un po' elevata è dovuto all'ansia, perché durante la notte, nonostante i miei continui risvegli durante le misurazioni notturne, ho avuto il normale calo fisiologico di pressione.
Potete darmi un vostro gentile parere?
Grazie.
Buona giornata

[#1]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non è chiaro se il valore di PA diastolica di 93 mmHg è relativo ad una singola misurazione o se è il risultato della media delle 24 ore.
Propendo per la prima ipotesi, per cui se fosse così smetta di misurarsi ossessivamente la pressione: Lei non è iperteso e non ha bisogno di ulteriori accertamenti. Alla Sua età ed in assenza di altri fattori di rischio cardiovascolare basteranno 1 o 2 misurazioni all'anno in corso di qualunque visita medica dovesse sottoporsi.
Qualora però l'ansia dovesse continuare a condizionare così profondamente la Sua qualità di vita, sarebbe opportuno un approfondimento specialistico in tal senso.
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo