Utente 390XXX
Salve,
qualche tempo fa, come esposto in una precedente domanda, ho effettuato un holter pressorio per il sospetto di ipertensione del mio medico curante. L'holter aveva evidenziato una leggera ipertensione diastolica isolata, il medico mi aveva consigliato una dieta, del movimento e una rivalutazione della situazione.
Io ho continuato a monitorare la pressione e nella quasi totalità dei casi solo la prima misurazione, generalmente ne faccio 3, risulta non conforme e solo per la diastolica (con misurazione di 93-95) dalla seconda la pressione mi si normalizza con punte la mattina di 110-70 e il pomeriggio con punte massime di 120-85 ( spesso 80) .
Il mio medico sosteneva che anche se solo la prima misurazione è alta bisogna il qualche modo intervenire per evitare di stressare i vasi.
Per tale ragione mi sono recato da un medico consigliato dalla SIIA che viste le carte ( anche l'holter) e visitandomi ha escluso un'ipertensione dicendo che la prima misurazione è molto probabilmente legata all'emotività e che molti holter utilizzati ( io l'ho applicato in farmacia ) non sono molto attendibili e che anche lo stress di indossarlo può inficiare il risultato. Il medico SIIA mi ha prescritto una dieta povera di grassi, camminate di 30 minuti al giorno, controllo settimanale della pressione ( e non di più per evitare inutli stress) e analisi del sangue tra un mese.
L'unico sintomo che ho da qualche tempo "mi tormenta" sono delle vampate di calore a volte con sudorazione notturna. Capita spesso se passo da luoghi con temperature diverse, ma mi è capitato anche in luoghi a t costante, non sembra che il viso abbia dei rossori particolari.
Un paio di volte ho provato a misurare la pressione durante questi sintomi con valori (sempre dopo la prima misurazione) normali.

Chiedo anche a voi come comportarmi seguo la linea del mio medico di base o del cardiologo SIIA ?

Grazie mille

Saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Scusi...ma chi e' il medico della SIIA?
E' fratello di 007? servizi segreti?

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 390XXX

Società Italiana dell'ipertensione Arteriosa

http://siia.it/

Saluti, pensavo fosse una società conosciuta

Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
abbia pazienza ma in Italia sino tutti amici di qualcuno:
allora io sono un medico della Sic,dellla Siec, siumb, della Sieum, ,dellaAAI, delll CCO, .

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 390XXX

Si ha ragione è così anche per la mia categoria professionale.

Comunque a parte l'appartenenza cosa mi consiglia ?

Ascolto il cardiologo ?

Scusi ancora

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
concordo con il cardiologo della SIIA.....

la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 390XXX

La ringrazio buona serata