Utente
Buongiorno,
scrivo per il mio compagno a cui è stata diagnosticata ipertensione 160-110 e insufficienza moderata-severa della valvola tricuspide, fumatore circa 30 sigarette al giorno, peso 68 chili, altezza 173 cm età 57 anni.

La cura somministrata è:
reaptan 5mg mezza pastiglia, tutte le mattine
lasix 25 mg una pastiglia la mattina, martedì e giovedì
cardioaspirina (una bustina dopo pranzo) tutti i giorni

La cura è iniziata da due settimane circa, i dosaggi sono stati diminuiti perché la pressione scendeva troppo e gli effetti collaterali sono stati abbastanza invalidanti, adesso siamo ad un punto in cui potrebbe stare anche bene, solo che, nei giorni in cui prende il Lasix sta male, soffre di crampi e l'umore è nero, non solo nervosismo, ma pensieri sull'impossibilità di non riuscire a risolvere alcune cose personali gravi.
Abbiamo chiesto alla cardiologa che lo ha in cura se è possibile prendere degli integratori di magnesio e potassio, fosse che il diuretico impoverisce l'organismo di queste sostanze e quindi crei questi scompensi, però sul Lasix non ha ceduto, è passata da tre volte a due volte.

Ma la domanda che pongo è, il Lasix va bene e prima o poi questi problemi umorali passeranno oppure può insistere e chiedere un altro diuretico? Oppure il Lasix non c'entra niente ed è il Reaptan che fa questo effetto?

Al mio compagno dico di aver fiducia nel cardiologo e che probabilmente questa è una fase di assestamento.
Ma un aiuto a chiarire questa cosa mi farebbe piacere, dato che ho letto che nella cura dell'ipertensione non si somministra il Lasix, credo però che il Lasix non sia stato dato solo per la cura dell'ipertensione, ma anche per l'insufficienza della valvola tricuspide.

Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto il Lasix è controindicato nella terapia della ipertensione , sia come farmacocinetica sia perché n provoca alacalosi metabolica.
si impiegano invece , dove necessario, gli antialdosteronici
Per concludere se il suo compagno fuma 30 sigarette al di è inutile che controlli i valori pressori, perché è ad elevato rischio di infarto ictus e cancro, come Sa

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta, le 30 sigarette sono il passato, adesso sta cercando di smettere.

Sinceramente non comprendo come mai la cardiologa insista con il Lasix se ha tutte queste controindicazioni.

Mi può dare qualche consiglio per rapportarmi con la dottoressa e chiedere di cambiare il diuretico?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non si ..cerca di smettere di fumare
Si smette se si vuole . Come fanno tutte le persone che entrano in rianimazione dopo un infarto di un ictus .

Per ciò che riguarda i farmaci le ho già scritto che è opportuno sostituire il Lasix con un antialdosteronico.

Me peli con il suo medico

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno,
la cardiologa ha riferito di assumere mezza pastiglia di Lasix, il martedì e il giovedì.

Inoltre non comprendo come possa aver autorizzato l'integrazione con bustine di potassio e magnesio, quando nel bugiardino del Reaptan c'è scritto di non prendere integratori di potassio.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho detto il LAsix e' controindicato.
Puo' essere invece indicato un basso dsaggio di antialdosteronico se la funzione renale e gli elettroliti lo permettessero.
Oppure, in alternativa, usare una associazione di perindopril, amlodipina (che sta gia' assumendo nel Reaptan) con un basso dosaggio di indapamide.
Ci sono farmaci che contengono tutte e tre le molecole.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza