Utente 327XXX
Buonasera ho fatto eco e mi sono preoccupata dell'esito riporto quanto scritto (mi manca il respiro sotto sforzo e a volte tachicardia)
ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie e spessori parietali. Spiccata dissincronia di contrazione del setto interventricolare condizionante lieve riduzione della funzione sistolica ventricolare globale FE50%.
Pattem diastolica da alterato rilasciamento con E/ è pari a 9.
Ventricolo destro di normali dimensioni cinesi FAC area 35%. Indici di funzione longitudinali lievemente ridotti TAPSE 16mm, onda S' tricuspidale 7cm/s. Spessori della parete libera del ventricole destro aumentati 6mm.
Normali dimensioni biatriali.
Valvola aortica tricuspide in assenza di alterazioni flussimetriche di rilievo. Normali dimensioni di radice aortica e aorta ascendente.
Lieve insufficienza mitralica in valvola con lieve fibrosi dei lembi valvolari.
Insufficienza tricuspidale di grado 2+ su 4+ da cu si stima PAPs pari a 27mmHg, assumendo PAD pari a 5 mmHg.
Scollamento pericardico con segni di parziale organizzazione localizzato a livello dell parete libera del ventricolo destro.
Non pletora cavale.

Ho 57 anni ho avuto probabili emboli a livello polmonare e asma peso 74 kg h 158.

Grazie

Sofia

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non so perché le piam bbia avutomdelle embolie polmonari ne spleimstessa dice la terapia in atto .....
la ecografia nin va male.
lei fuma?


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 327XXX

Grazie non ho mai fumato, la terapia è
1 cp lucen20 mg per reflusso
1 cp eutirox 50 mcg
1/2 cp ramipril 5 mg sera + mattina
1 cp lixiana 60 mg
relvar 184/22 mcg 1 al di
ho avuto episodi di asma da piccola poi non ho mai avuto altri problemi fino al 2010 con tosse e mancanza respiro soprattutto al mattino poi un'episodio dovuto ad incidente domestico con fumo ricoverata con arresto cardiaco in terapia intensiva, didimero elevato, dalla scintigrafia polmonare elevata embolia polmonare ad un controllo successivo ventilazione lievemente disomogenea in particolare alla base sinistra , perfusione completamente normalizzata. Ipotesi di microembolismo cronico perciò terapia anticoagulante.
Mancanza di respiro quando faccio sforzi e spossatezza.
Ho allergie tipo graminacee e dermatite atopica.
In pratica non trovano la ragione della mancanza di respiro, spero di essere stata chiara nella spiegazione.
grazie ancora

Sofia

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Beh in realtà lei ha più di un fattore per aver Dispnea : paziente asmatica in terapi e con anamnesi di embolia polmonare....in terapia con broncodilatatori..... mi ore ci sia abbastanza.

Manca che fumi e siamo a posto!

Le suggerisco d’importazione attenzione alla tosse perché è i. Effetto collaterale tipico degli ace inibitori come quelli che lei assume

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 327XXX

Mi scusi non ho capito questo:

Le suggerisco d’importazione attenzione alla tosse perché è i

negli ultimi giorni ho voce roca e tosse, secondo Lei cosa è meglio fare?

Grazie

[#5] dopo  
Utente 327XXX

ho dimenticato di dire che a 35 anni mi hanno scoperto BBS prima non ho mai effettuato altri esami (appena nata bronchiolite)
basta non ricordo più altro

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ha un blocco di branca sinistra?
questo potrebbe essere legato alla,ipertensione
a questo,proposito le ricordo che i valori medi dovrebbero essere al di sotto dei 130/80 mmHg
le dicevo di porre attenzione alla tosse perché sta assumendo ACE inibitori e questo potrebbe essere un sintomo tipico di effetto collaterale di tali farmaci

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 327XXX

mi scusi ma ormai scopro cose che non sapevo, ho sempre avuto la pressione bassa e ramipril me lo hanno prescritto dopo terapia intensiva, ma quando ho fatto notare che avevo la pressione bassa mi è stato spiegato che in questo caso non serviva per la pressione ma perché il cuore non pompava sufficiente volume di sangue a causa dell'evento ed da allora continuano a prescriverlo anzi hanno anche aumentato la dose da 1/2 cp iniziale a 1.
Da una visita da un cardiologo nel 2008 pa era 130/80. BBS non è mai stato indagato e il medico di base in maniera semplicistica mi aveva detto che faceva un percorso diverso da quello normale.
Nessuno, se non Lei, ha tenuto in considerazione la tosse riferibile al farmaco che assumo dal momento dell'incidente nonostante ripetuti controlli da cardiologi in ospedale.

Grazie ancora.

[#8] dopo  
Utente 327XXX

Buongiorno ho una curiosità:
da alcuni giorni sono rimasta senza Ramipril (non c'è il medico di base per ricetta) ed ieri mi è stata misurata la pressione dopo che avevo portato le borse della spesa 120 /77 e battiti 85 quando assumo il farmaco normalmente è oltre i 130 e 90 ed i battiti variano da 98 a 100
anche se me la prescrivono non per la pressione ma per potenziare pompa del cuore non è un po' strano ?
Grazie mille

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Evidentemente il caldo di questi giorni e' bastato per normalizzarle la pressione.
Se i valori dovessero aumentare parli con il suo medico o cardiologo per sostituire l' ACE invitore ramipril con un sartano perche' questa classe di farmaci piu raramente provoca tosse stizzosa.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 327XXX

Buongiorno oggi sono stata dal medico di base portando il referto sopra riportato e mi ha detto che sembra io abbia avuto un infarto o schema ma da coronografia fatta quando ero ricoverata nel 2017 non risultava nulla insisteva sulla frase "Spiccata dissincronia di contrazione del setto interventricolare condizionante lieve riduzione della funzione sistolica ventricolare globale cardiologie
Dovro' andare da un cardiologo ma secondo Lei è preoccupante?
Grazie ancora

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la dissincronia e' egata ad un banale bocco di branca sinistra,

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente 327XXX

Grazie ancora e' sempre molto gentile e veloce nel rispondere