Utente 556XXX
buonasera dottori,
ho già chiesto un vostro consulto lo scorso mese e vi ringrazio per le medesime risposte.
Sono qui esattamente per lo stesso motivo, ma stavolta cercherò di spiegare ogni minimo particolare nel dettaglio.
Allora sono una ragazza di 17 anni, non fumo ne bevo alcolici e tantomeno ho problemi di salute.
Ametto di essere abbastanza ansiosa ed ipocondriaca.
È da circa un mesetto e poco più che mi sono fissata con l'infarto, poiché ultimamente tutti i sintomi li ho avuti io.
a partire dalla nausea, fitte al petto e al braccio sinistro, tachicardia persistente.
premetto che prima di scrivere qui ho girato tutte le farmacie della mia città compresi due ospedali e il medico curante.
le spiego: sono andata dal medico curante poiché visitandomi mi disse che avevo/ho un battito regolare e che non c'era nulla di preoccupante. l'inizio dello scorso mese ho passato un'intera nottata in bianco facendo avanti e indietro per la cucina con fitte al braccio e tachicardia, spaventadomi chiesi a mia mamma di portarmi in ospedale poiché mi diedero il codice bianco e visitandomi mi dissero' di stare tranquilla che stavo/sto più che bene e che tutti i dolori/sintomi che mi vengono sono psicologici. mi ero tranquilizzate a quelle parole e per tre giorni ero ritornata a vivere serena, ma poi ho ricominciato con i miei soliti sintomi fitte al braccio, tachicardia e "dolore" lieve ma fastidioso alla bocca dello stomaco.. ho girato parecchie farmacie in questi ultimi giorni per misurarmi la pressione poiché è sempre stata trovata perfetta a parte questo cuore acceleratissimo che mi dissero' che batteva così all'impazzata per l'agitazione.
mi prescrissero' delle gocce di biancospino che sto prendendo solo nel momento in cui sento il cuore accellerato e devo dire che ha il suo effetto e per il braccio (sx) mi hanno prescritto una pomata antidolorifica eppure essa ha fatto/sta facendo il suo effetto.
Adesso sono due giorni che mi vengono delle fitte di poca durata al petto principalmente lato sinistro e sterno centrale e mi prende anche il braccio (sx) lievemente.
Oggi sono riandata dal medico curante e mi disse di star tranquilla, che il dolore al petto può essere dato o da un colpo d'aria o semplicemente dolori intercostali/dolori per via dello sviluppo (seno).
ultimamente avevo perso pure l'appetito appunto per questa mia paura/fissazione, sto riniziando a mangiare regolarmente a poco a poco.
A volte ho anche dei capogiri improvvisi pur avendo mangiato e quando capita (tipo qualche oretta fa) entro nel panico.
Qualche minuto fa ero nel letto tranquilla che stavo scrivendo con una mia amica (ma ametto di avere in testa sempre quel pensiero) e mi si è accellerato il battito, sono andata in panico causando ancora più battiti.
Adesso sono abbastanza tranquilla, il cuore è sempre un po' agitato ma nella norma non eccessivo.
Il dottore mi ha prenotato una visita dallo psicologo. voi credete che sia veramente ansia a causarmi tutto ciò?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha bisogno di curare l ansia con uno psichiatra .
non può vivere così.


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 556XXX

dottore la ringrazio per la sua risposta e non posso che darle ragione. Onestamente sono stanca anche io a vivere con questa paura/fissazione, sono davvero stufa.
Adesso proverò ad andare da uno psicologo e vedere come si svolgerà tutto nelle prossime settimane.
ho solo un ultima domanda da farle il dolore al braccio (sx) può essere causato dalla cervicale o da qualche nervo infiammato?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
certamente
si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 556XXX

buonasera dottore, mi scusi in anticipo per il disturbo che posso recarle nuovamente..
ma sono in panico e ho bisogno di tranquilizzarmi un attimo.
le spiego :
ho sempre le solite tachicardie da ansia ma sto imparando a non farci troppo caso.
succede che stasera ad un certo punto mi sono sentita un po' debole (tachicardia compresa) mentro ero sdraiata nel letto, poco dopo ho avuto una mini discussione con una mia amica e adesso ho come la senzazione di avere il fiato corto...
tutto riconducibile all'ansia?