Utente
Buongiorno dottori, vorrei avere un parere su una ecocardiografia effettuata pochi giorni fa che mi preoccupa un po’.
L’eco mi era stata prescritta dal cardiologo dopo che il medico di base aveva riscontrato una lieve ipertensione che ora curo con sartani (valori in alcune misurazioni fino a 100/150).
Vi riporto le conclusioni: Ventricolo sinistro di normali dimensioni, spessori con lieve ipocinesia diffusa; funzione sistemica lievemente ridotta (FEVS biplano: 47%). Lieve insufficienza mitralica. Normale funzione sistolica del ventricolo destro.
Il cardiologo sostiene che l’operatore che ha fatto l’eco sia molto bravo, ma vuole rifare lui personalmente l’esame tra 6 mesi (l’ecografia è la sua specializzazione).
Non avendomi dato possibili motivazioni di questa ridotta funzione di pompa, mi ha messo una discreta ansia. Secondo voi, nel caso venisse riconfermata dalla prossima eco, a cosa potrebbe essere attribuibile?
Prendo Ventolin al bisogno e una pastiglia di Escitalopram da 20mg al giorno
Nel profilo avevo erroneamente inserito 55-60 kg. Io peso in realtà 66 kg

Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Difficile da dirsi.
Aveva gia' eseguito ercografie precedenti? Con che esito.
Quali sono i suoi fattori di rischio ?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore è la prima eco al cuore che faccio ed è stata proposta dal cardiologo per verificare se eventualmente questa ipertensione, che non so da quanto ho (le poche volte che l'avevo misurata in passato era sempre risultata nella norma o anche bassa), potesse aver arrecato danni al cuore. Ma risultava come uno scrupolo, un eccesso di zelo.
Come fattori di rischio cardiaci non ho mai accusato problemi, solo una tendenza tachicardica riscontrata con le misurazioni della pressione. Da qui il nebivololo come primo farmaco, ma lo tolleravo poco e siamo passati ai sartani.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Penso che una RM cardiaca potrebbe essere utile per avere piu' dati
Ne parli con il suo cardiologo

Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore, se ha piacere la terrò aggiornata.

Arrivederci

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Molto volentieri

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso